Altro
Mistero

Digos chiamata dall'Ufficio Scolastico Provinciale per un fantoccio nel cortile

Gli agenti stamattina lo hanno rimosso appena arrivati sul posto, non sono ancora chiari i motivi del gesto e finora nessuno lo ha rivendicato

Digos chiamata dall'Ufficio Scolastico Provinciale per un fantoccio nel cortile
Altro 23 Settembre 2021 ore 14:22

Un'apparizione insolita e, a dirla tutta, anche un po' inquietante quella che ha avuto luogo nella mattinata di oggi, giovedì 23 settembre, davanti all'Ufficio Scolastico Provinciale: ai cancelli della sede in via Pradello 12, infatti, i dipendenti hanno trovato ad attenderli un fantoccio, abbigliato con una tuta per la sanificazione bianca.

Immediatamente è stata allertata la Digos, i cui agenti appena giunti sul posto hanno provveduto a rimuoverlo. Secondo quanto riportato da Bergamo News, le uniche scritte presenti sul manichino sembrano ricondurre agli operatori scolastici. Insieme alla tuta pare fosse vestito con dispositivi di protezione individuale.

Rimangono ancora sconosciute le motivazioni del gesto, anche se le prime ipotesi sembrano ricondurre alle proteste per le norme sanitarie imposte al mondo della scuola. Gli agenti puntano a risalire agli autori del "particolare allestimento" tramite le immagini delle telecamere, che guardano anche all'ingresso dell'edificio.

La dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Patrizia Graziani, ha però voluto frenare eventuali conclusioni affrettate sull'accaduto: «Non ci siamo lanciati in alcuna interpretazione, non ci siamo spaventati e non abbiamo vissuto il fatto come una intimidazione – ha dichiarato -. Abbiamo avvisato la Digos perché in ogni caso non è normale trovare un manichino all’ingresso e ci affidiamo al loro lavoro per comprendere meglio i contorni della vicenda».