Il personaggio

A Udine Remo Freuler fa 190 partite ufficiali con la Dea: in cinque anni è diventato un big

Arrivato quasi da sconosciuto, è il giocatore che può essere considerato come la prima "sartorata" dell'attuale direttore tecnico nerazzurro

A Udine Remo Freuler fa 190 partite ufficiali con la Dea: in cinque anni è diventato un big
Atalanta 19 Gennaio 2021 ore 22:14

di Fabio Gennari

Come è possibile, si chiedono tutti i tifosi della Dea che lo vedono giganteggiare al centro del campo da cinque anni a questa parte, che nessuno si sia mai accorto di lui presentandosi a Zingonia con decine di milioni di euro? A nessun tifoso della Dea ovviamente dispiace, ma Remo Freuler, pilastro del centrocampo nerazzurro di Gasperini, è un giocatore talmente forte che è davvero impossibile non chiederselo.

La prima volta che mise piede all’interno del Centro Bortolotti era il 16 gennaio 2016, in panchina Gasperini sarebbe arrivato solo qualche mese dopo e chi ha visto le prime sedute di allenamento a Rovetta non può dimenticare come il tecnico di Grugliasco utilizzasse lo svizzero fuori ruolo (esterno alto o difensore). A precisa domanda, dopo un’amichevole, Gasperini fece però capire come lui, di quel numero 11 con la faccia da bravo ragazzo che in campo diventa un leone, avesse già compreso tutto.

Cinque anni dopo Remo Freuler è diventato un giocatore maturo, titolare della Svizzera e dell’Atalanta che ha stupito l’Italia e l’Europa e non è un caso che, purtroppo, la sua resa nei quarti di finale con il Paris Saint-Germain per un problema muscolare (praticamente la prima volta da quando è a Bergamo) sia risultata decisiva per la rimonta dei francesi e l’eliminazione della Dea.

A Bergamo il ragazzo nato a Zurigo è cresciuto, si è sposato (vive in centro con la moglie Kristina), è diventato uomo. Zero grilli per la testa, tanta sostanza quando viene chiamato in causa e nessuna polemica quando ci sono periodi come quello vissuto l’anno scorso in cui Gasperini spesso gli preferiva Pasalic.

Il modo migliore per preparare l’Europeo che giocherà in estate con la sua nazionale è continuare a essere protagonista con la Dea: gol e assist a parte (in questa stagione si è già fatto notare anche in attacco), per Remo Freuler l’imperativo è esserci. In campionato, nessuno corre più di lui nella squadra nerazzurra (11,431 km a partita) e considerando tutti i giocatori scesi in campo lo score di Freuler è il terzo assoluto.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli