Menu
Cerca
Cordoglio neroazzurro

È morto Enrico, il papà di Chicco Pisani. Portava Bergamo e l’Atalanta nel cuore

Aveva 74 anni ed è scomparso in Toscana dopo una breve malattia. Insieme alla moglie Rosanna visse nel 1997 la tragica scomparsa in un incidente stradale del figlio, calciatore nerazzurro, e della fidanzata Alessandra Midali.

È morto Enrico, il papà di Chicco Pisani. Portava Bergamo e l’Atalanta nel cuore
Atalanta Bergamo, 08 Gennaio 2021 ore 17:58

di Giambattista Gherardi

Un male incurabile rivelatosi solo nelle ultime settimane e un triste addio che ancora colpisce una famiglia che Bergamo e l’Atalanta portano nel cuore. È morto venerdì 8 gennaio a Capannori, in provincia di Lucca, Enrico Pisani, 74 anni, padre dell’indimenticato Chicco, scomparso tragicamente il 12 febbraio 1997 insieme alla fidanzata Alessandra Midali in un incidente stradale. Lo scorso dicembre, Enrico, un uomo esile come l’unico figlio calciatore nerazzurro, aveva avvertito progressivi malesseri che hanno purtroppo rivelato la loro natura maligna.

Il dolore per la sua scomparsa rinnova fra i tifosi neroazzurri, che numerosi si sono da subito stretti idealmente alla moglie Rosanna attraverso i social, il dolore per quel tragico schianto lungo l’autostrada dei Laghi, alle porte di Milano. Federico era cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta ed era volato a soli 23 anni «a dribblare fra le nuvole», come scritto su uno struggente striscione della Nord. In auto con Ale e Chicco c’erano altri due giovani fidanzati, salvatisi dall’incidente, e successivamente sposi e genitori di due bambini, chiamati proprio Federico e Alessandra.

Quella di Alessandra Midali, allora diciannovenne, era per Chicco Pisani una seconda famiglia, con la quale condividere le gioie sportive di quegli anni e i progetti per il futuro. A ricordare commosso papà Enrico e quei tragici giorni è Giuseppe Midali, papà di Alessandra, presidente dell’Atalanta Club Ale e Chicco Pisani, fondato nel 1998 (a pochi mesi dalla tragedia) grazie all’impegno di Vittorio Rota. «È un dolore che si rinnova – spiega -, poiché è sempre rimasto fra le nostre famiglie un legame di forte amicizia. Al momento non è stata fissata una data per i funerali, ma temo che le restrizioni del Covid-19 ci impediranno di essere vicini a Rosanna e agli altri familiari». A ricordare Chicco Pisani ci sono anche un club a Fiorano al Serio, la Curva dello stadio di Bergamo, il campo centrale del Centro Bortolotti, un torneo internazionale di calcio giovanile a Castelnuovo Garfagnana (nella foto di apertura la premiazione del 2016 con i genitori di Chicco).

La squadra agonistica del Club Ale e Chicco Pisani, di cui è presidente Giuseppe Midali

«Il nostro Club – commenta ancora Giuseppe Midali – si è dedicato all’attività agonistica con una squadra impegnata nell’attività Acsi e nella Coppa Pisani che si tiene ogni anno a Zingonia. Nei primi anni di attività nelle nostre fila hanno giocato diversi ex atalantini compagni di Chicco. Quest’anno addirittura avremmo dovuto disputare un torneo in Repubblica Ceca, ma la pandemia ha fermato tutto». Ora anche la tragica notizia dell’addio a papà Enrico andato a ritrovare Chicco e Alessandra: fra le nuvole e le stelle è già tempo di abbracci commossi.