Atalanta
Amarezza al Gewiss Stadium

Atalanta beffata all'ultimo respiro dall'Udinese (e dagli infortuni): a Bergamo finisce 1-1

Malinovskyi porta avanti i nerazzurri, che appaiono però poco brillanti anche a causa delle tante assenze e al 94' subiscono la rete di Beto

Atalanta beffata all'ultimo respiro dall'Udinese (e dagli infortuni): a Bergamo finisce 1-1
Atalanta Bergamo, 24 Ottobre 2021 ore 14:36

di Fabio Gennari

Gioia strozzata in gola, proprio all’ultimo respiro, per l’Atalanta di Gasperini contro l’Udinese. Il gol di Malinovskyi illude i nerazzurri, che subiscono il gol del pareggio al 94’ da Beto ed escono dal campo solo con un pareggio. Peccato davvero, perché la prestazione, in una situazione di emergenza per gli infortuni, non era stata affatto negativa. Ora i bergamaschi devono assolutamente recuperare uomini per continuare la rincorsa europea.

Con Maehle (influenza) e Demiral che non vanno nemmeno in panchina nonostante la convocazione, Gasperini ha le scelte praticamente obbligate e manda in campo un 3-4-2-1 con Lovato e Pezzella che per la prima volta sono tra i titolari. La squadra inizia cercando di mettere in campo il solito gioco organizzato e aggressivo, ma le forze non sono quelle dei giorni migliori e la gara è noiosa per larghi tratti. Dopo un tiro cross di Ilicic, Pussetto e Beto provano a farsi vedere dalle parti di Musso con pericolosità e poco dopo la mezz’ora Molina sfiora il palo con un destro in corsa.

14 foto Sfoglia la gallery

Nella fase finale del primo tempo, la Dea spinge e va vicinissima al vantaggio. L’occasione più grande è per Ilicic, che su assist di Zapata colpisce un palo clamoroso al 39’ e al 40’ i padroni di casa vanno ancora in area con l’azione Malinovskyi-Pasalic chiusa dal numero 88 con una conclusione debole che Silvestri blocca a terra. Lo 0-0 al riposo è giusto, in campo solo la Dea cerca di giocare (333 a 90 i passaggi completati al 45’) mentre i friulani pensano soprattutto a coprirsi.

In avvio di ripresa, la Dea spinge sull’acceleratore. Malinovskyi e Zapata costruiscono una bella azione per Ilicic, che spedisce sul fondo, e al 57’ la Dea passa in vantaggio grazie a un bel sinistro del numero 18 ucraino che da fuori area pesca l’angolino e fa esplodere lo stadio. La squadra nerazzurra ci prova ancora con un sinistro dal cuore dell’area che Silvestri manda in angolo. Nel finale, la squadra orobica accetta di difendersi molto bassa, con Scalvini per Malinovskyi nella zona di Forestieri. Musso è prodigioso su un quasi autogol di Lovato, ma lo stesso portiere della Dea viene poi superato dal colpo di testa di Beto (94’), che anticipa tutti e insacca il pareggio. Un vero peccato, la vittoria era quasi conquistata, ma con sette titolari fuori era davvero dura fare di più.

Atalanta-Udinese 1-1
Reti: 57’ Malinovskyi (A), 94’ Beto (U)

Atalanta (3-4-3): Musso, Lovato, Palomino, De Roon, Zappacosta, Freuler, Pasalic (74’ Koopmeiners), Pezzella, Ilicic (63’ Miranchuk), Zapata (63’ Muriel), Malinovskyi. All. Gasperini

Udinese (4-4-2): Silvestri, Becao, Nuytinck (82’ Forestieri), Samir, Molina (65’ Success), Stryger Larsen (76’ Soppy), Walace, Makengo (65’ Arslan), Udogie, Pussetto (76’ Samardzic), Beto. All. Gotti

Arbitro: Marinelli di Tivoli

Ammoniti: 17’ Samir (U), 58’ Pussetto (U), 75’ Lovato(A), 78’ Pezzella (A)

Espulso: 90’ Gasperini (A)