Atalanta
Tre punti d'oro contro lo Spezia

Si è rivista l'Atalanta formato Europa: dodicesima vittoria esterna e aggancio al settimo posto (1-3)

Grazie a Muriel, Djimsiti e Pasalic i bergamaschi (in maglia corallo) sbancano il Picco e fanno un passo importante nella corsa europea

Si è rivista l'Atalanta formato Europa: dodicesima vittoria esterna e aggancio al settimo posto (1-3)
Atalanta 08 Maggio 2022 ore 14:43

di Fabio Gennari

Giornata da record e da sorpasso per l’Atalanta a La Spezia. I nerazzurri vincono la dodicesima trasferta del campionato grazie a Muriel, Djimsiti e Pasalic (di Verde il gol spezzino) e, col sigillo del difensore albanese, Gasperini riesce anche nell’impresa di mandare in gol 20 giocatori in campionato, stabilendo un altro incredibile primato. Vittoria importante per i bergamaschi che salgono al settimo posto con 59 punti e attendono la sfida tra Fiorentina (56 punti) e la Roma (59) che lunedì sera si affrontano al Franchi.

La scelta iniziale di Gasperini è per la difesa a tre con de Roon sulla destra e Demiral in panchina. Davanti, senza Zapata (non convocato al pari di Scalvini), tocca a Muriel con Pasalic e Malinovskyi a supporto per una Dea che fin dalle prime battute cerca di imbastire la manovra spostando la palla da destra a sinistra, quasi sempre palla a terra. La prima occasione è per lo Spezia con Bastoni che viene imbeccato da Maggiore alle spalle di Zappacosta e colpisce il palo esterno. La reazione dei bergamaschi è immediata e vale il gol del vantaggio di Muriel (16’, bello lo scambio con Malinovskyi), al 26’ e al 35’ Pasalic e Freuler non riescono a controllare bene gli assist di Malinovskyi e Koopmeiners e in mezzo arriva l’ennesima indecisione stagionale di Musso che su un lancio lungo di Maggiore per Verde (che parte dalla sua metà campo) prima accenna l’uscita e poi arretra subendo l’uno contro uno del numero 10 bianconero. Al 33’ il portiere argentino mette in angolo la grande conclusione del solito Verde (ma era tutto inutile per fuorigioco), il primo tempo si chiude con la Dea ancora in avanti ma senza altre conclusioni in porta.

Nella ripresa i bergamaschi continuano a controllare il gioco senza mai andare in affanno, Koopmeiners (il migliore in campo) al 47’ innesca Muriel e Malinovskyi (Nikolau in angolo) e dopo due grandi occasioni per Muriel (60’) e Boga (65’), che vanno vicino all’incrocio, arriva il 2-1 di Djimsiti che stabilisce il record dei 20 marcatori stagionali in campionato: punizione di Koopmeiners, torre di Demiral e tocco vincente di Djimsiti. L’Atalanta dopo il gol del vantaggio legittima il risultato con Boga (incrocio dei pali), Gyasi all’84’ sfiora il pareggio (tocco sospetto di Kovalenko con la mano, sinistro completamente sballato del numero 11 bianconero), ma nel finale arriva anche il sigillo di Pasalic che insacca il tredicesimo gol in campionato e fissa il definitivo 3-1.

Spezia-Atalanta 1-3

Reti: 16’ Muriel (A), 30’ Verde (S), 73’ Djimsiti (A), 87’ Pasalic (A)

Spezia (4-2-3-1): Provedel, Amian, Erlic, Hristov (46’ Reca), Nikolau, Bastoni (55’ Manaj), Kiwior, Vrde, Maggiore (78’ Antiste), Gyasi, Agudelo (68’ Kovalenko). All. Thiago Motta

Atalanta (3-4-1-2): Musso, de Roon, Djimsiti, Palomino (46’ Demiral), Zappacosta, Koopmeiners, Freuler (59’ Hateboer), Maehle (87’ Pessina), Pasalic, Malinovskyi (59’ Boga), Muriel (91’ Mihaila). All. Gasperini.

Arbitro: Maresca di Napoli

Ammoniti: 40’ Bastoni (S), 44’ Maggiore (S), 53’ Malinovskyi (A), 57' Freuler (A), 62’ Muriel (A)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter