Menu
Cerca
L'analisi della situazione

Atalanta-Midtjylland, con una vittoria la Dea sicura testa di serie almeno in Europa League

È ancora presto per capire in modo definitivo il piazzamento della Dea in Champions, ma vincere sarebbe decisivo nel caso in cui si scendesse nel secondo torneo continentale

Atalanta-Midtjylland, con una vittoria la Dea sicura testa di serie almeno in Europa League
Atalanta 30 Novembre 2020 ore 22:17

di Fabio Gennari

Tra le tante combinazioni di risultati che potrebbero uscire dalla gare di questa sera (1 dicembre) tra Atalanta e Midtjylland a Bergamo e Liverpool e Ajax ad Anfield, nessuna deciderà in modo definitivo le sorti dei bergamaschi e degli olandesi nel gruppo D di Champions League. Se il Liverpool vincesse, sarebbe aritmeticamente agli ottavi; in caso di concomitante vittoria (o pareggio) dell'Atalanta, la squadra di Gasperini potrebbe andare ad Amsterdam la prossima settimana (9 dicembre, ore 19) con due risultati su tre, ma è con un successo che la Dea si troverebbe già in una condizione di "eventuale caduta morbida" a novanta minuti dalla fine del girone.

I nerazzurri in questo momento sono terzi (per differenza reti: +1 l'Atalanta, +2 l'Ajax) con 7 punti e negli otto gironi di Champions League nessuno che si trova nella stessa posizione ha finora fatto meglio. Salire a quota 10 significherebbe garantirsi, nel caso in cui poi andasse male la trasferta di Amsterdam, un piazzamento aritmetico tra le prime quattro "terze classificate" di Champions. Il regolamento dice che nel sorteggio dei sedicesimi di finale di Europa League saranno teste di serie le dodici squadre vincitrici dei rispettivi gironi della compaetizione più le quattro migliori terze che giungono dai gironi della Champions League e queste, dunque, potranno pescare le seconde classificate dei gruppi di Europa League e le quattro peggiori terze scese dal massimo torneo continentale, con gara di ritorno da giocare in casa.