Inizia il ritorno

Adesso l’Atalanta è quarta in classifica, parte la rincorsa alla Champions League

Con 35 punti la Dea ha raggiunto la Roma, ci aspetta un ritorno davvero molto interessante

Adesso l’Atalanta è quarta in classifica, parte la rincorsa alla Champions League
13 Gennaio 2020 ore 23:26

di Fabio Gennari

Con la vittoria del Parma di ieri sera (lunedì 13) contro il Lecce, si è concluso ufficialmente il girone di andata. L’unica partita da recuperare è quella tra Lazio e Verona, con i biancocelesti che potrebbero allungare ancora un po’ sulla Dea, ma la classifica dopo 19 giornate è abbastanza delineata e regala un sorriso enorme ai tifosi nerazzurri: Gasperini e i suoi ragazzi sono al quarto posto. I punti sono gli stessi della Roma, ma i bergamaschi hanno vinto lo scontro diretto, segnano di più e hanno una miglior differenza reti. Per gioco espresso e quantità di gol segnati, gli orobici potrebbero anche puntare alle tre squadre che sono già sopra 40 punti, ma è bene fare i conti con la realtà e pensare “solamente” al piazzamento Champions League.

Il grande vantaggio che esprime la classifica è legato al fatto di avere solo una rivale su cui fare la corsa. In questo momento il Cagliari è a -6, le altre squadre stanno tutte più indietro e addirittura il Napoli deve recuperare 11 punti. Il riferimento ai partenopei è voluto, quella di Gattuso è l’unica squadra che ha valori che potrebbero far pensare a un grandioso filotto, necessario per provare a rientrare nella corsa Champions. Rispetto alla prima parte di stagione, l’Atalanta non avrà sei gare sicure da giocare in Europa, la speranza è di averne anche di più tra Champions League (si gioca il 19 febbraio e il 10 marzo contro il Valencia) e Coppa Italia (si parte mercoledì 15 da Firenze), ma si tratta di supposizioni: più vai avanti nelle coppe, meno energie ti rimangono per la rincorsa in campionato.

Sotto il profilo tecnico, il ritorno di Zapata e l’arrivo di Caldara (in attesa di altri arrivi) completano in modo importante un gruppo forte, che ha molte più alternative rispetto al passato. Dal punto di vista mentale, l’esperienza dell’anno scorso sarà preziosa. Certi traguardi ti portano sempre a sentire la pressione ma confermarsi tra le prime 4 del campionato non è come provare ad entrarci la prima volta. Nel girone C della massima competizione europea tra settembre e dicembre si è nettamente visto il percorso di crescita sotto il profilo della consapevolezza e quindi conterà solo il campo: il rendimento è in crescita, Bergamo ci crede e l’Atalanta non ha nessuna intenzione di mollare la presa.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia