Bene Ciga, Maxi e Carmona Ma il voto più alto va ai tifosi

Bene Ciga, Maxi e Carmona Ma il voto più alto va ai tifosi
26 Aprile 2015 ore 15:57

Il portiere para e il centravanti segna. Messa così, Atalanta–Empoli sembra facile da raccontare, ma qualche errore difensivo di troppo e un grande cuore nella ripresa sono gli altri ingredienti del 2-2 servito all’ora di pranzo sul prato del Comunale. Tra i nerazzurri molto bene Cigarini e Carmona, in difesa troppi problemi ma grazie a Denis (4 gol nelle ultime 3 partite) arriva un pareggio prezioso.

Nell’Empoli voto negativo solo per Pucciarelli, la squadra toscana si conferma una splendida realtà e a quota 35 punti la salvezza ormai è conquistata. Nota di merito per il pubblico bergamasco: fino alla fine il sostegno si è sentito molto forte, il 2-2 è arrivato anche grazie a quello.

4 foto Sfoglia la gallery

Sportiello 7,5: primo intervento al 7’ su Saponara che in piena area colpisce da distanza ravvicinata, al 33’ lo salva Denis sulla linea e al 36’ è Saponara a provarci ma lui blocca senza problemi. Al 41’ non può nulla sul destro di Saponara, è superlativo sul destro di Maccarone al 44’ con Pucciarelli che poi mette sul fondo. Attento su Croce e Valdifiori (50’), non può nulla sul 2-1, ma è superlativo su Maccarone al 66’: tocca la palla e devia sul palo. Altra prestazione di grandissimo livello.

Benalouane 6,5: contro Croce non è semplicissimo e infatti si becca un giallo a metà tempo, ha il merito di non mollare nulla fino alla fine e nella ripresa prova addirittura a segnare da solo il gol del pareggio. Esce nel finale. (75’ Emanuelson 7: subito decisivo, vuole la palla in ogni occasione e lascia l’impressione che possa sempre inventare qualcosa. Suo l’angolo decisivo per Denis).

Stendardo 5: non convince. Nel primo tempo un paio di volte in spaccata arriva a chiudere situazioni molto intricate, finisce incredibilmente a terra al 40’ sullo scambio Pucciarelli–Saponara che porta al gol dello 0-1. Al 66’ è completamente fuori posizione con Maccarone che colpisce il palo, al 72’ sfiora il pareggio su torre di Bianchi, ma nel complesso in mezzo alla difesa sembra in costante difficoltà.

Masiello 5,5: buon primo tempo contro Pucciarelli, in occasione del 2-1 di Maccarone non sembra ben posizionato e nel complesso le trame palla a terra dei toscani lo mettono in crisi: nel finale (88’) Zielinski lo salta netto e sfiora il 3-1.

Dramè 6: primo tempo abbastanza bloccato con alcune sovrapposizioni ma nulla di clamoroso. Nella ripresa, il 2-1 di Maccarone arriva dalla sua parte ed anche se non convince fino in fondo ha il merito di provarci fino alla fine.

Cigarini 7: ottima partenza di gara, gioca sempre per cercare di proporre calcio e qualche errore in appoggio può starci. Nel finale non perde mai la bussola, prima del 2-2 un paio di giocate mettono l’Empoli in pericolo come all’ 81’ quando avanza in palleggio e mette dentro una palla sontuosa per Maxi in area di rigore.

Carmona 7,5: buonissima gara nel primo tempo, in apertura di ripresa ha la palla per il 2-1, ma spedisce sul fondo (51’). Gioca un grandissimo secondo tempo, canta e porta la croce chiudendo ogni avversario. Il primo intervento che sbaglia è all’88’ su Zielinski, per il resto è bravissimo.

Estigarribia 6: buona prestazione. Apre con un destro a colpo sicuro al 6’ che Sepe respinge bene, quando parte in velocità è quasi incontenibile, ma in apertura di ripresa fallisce clamorosamente il 2-1 con un sinistro rasoterra che rimpalla Denis. Cala alla distanza, esce per D’Alessandro con Reja che passa al 4-4-2 puro. (69’ D’Alessandro 6,5: suo l’assist al 78’ per Denis che spara in curva, meno brillante di altre volte in cui è entrato ma nel complesso la grinta e il cuore sono preziosi)

Moralez 7,5: imprescindibile. Parte subito alla grande, è bravo a muoversi tra le linee e risulta decisivo anche in occasione del pari, visto che l’intervento di Tonelli in scivolata che libera Gomez è proprio su di lui a due passi da Sepe. Apre la ripresa con due ripartenze da urlo, all’81’ in area serve a Bianchi un pallone d’oro per il pareggio e fino alla fine non smette mai di cercare la giocata decisiva.

Gomez 6: chiude un primo tempo abbastanza in ombra con la preziosissima rete del pareggio che manda le squadre al riposo sull’1-1. Nel complesso non combina moltissimo, ha il merito di pescare Maxi in profondità in un paio di occasioni dopo il riposo, ma nel complesso ha offerto prestazioni decisamente migliori. Sufficiente per il gol.  (69’ Bianchi 7: subito prezioso con una torre perfetta, all’81’ rovescia sul fondo un assist di Maxi. Ottimo ingresso.)

Denis 7,5: al 33’ salva sulla linea un colpo di testa a botta sicura di Rugani, al 42’ scarica appena alto un destro molto interessante ma punge poco. Al 78’ spara il destro in curva dal dischetto su cross di D’Alessandro, ma la sua valutazione cambia completamente dopo il gol del fondamentale 2-2: il centravanti è in campo per fare gol, lui nelle ultime 3 partite ne ha insaccati 4 che sono valsi 5 punti. Fondamentale.

All. Reja 7: sceglie la stessa difesa di Roma, ma le assenze di Zappacosta e Biava sembrano decisive in negativo visto che la difesa soffre da matti. Ha il grande merito di cambiare modulo, uomini e atteggiamento generale negli ultimi 20 minuti e grazie alla spinta della squadra arriva il 2-2. Bravo e fortunato.

Pubblico 8: bandierone a parte, l’apporto del pubblico è decisivo soprattutto quando nel finale la squadra cercava il 2-2. Punto importante, in casa i nerazzurri riescono sempre a giocare con grande cuore e domenica con la Lazio sarà un’altra battaglia.

Empoli: Sepe 6,5; Hysaj 6, Rugani 7, Tonelli 7, Laurini 6,5(79’ Barba 6); Vecino 7, Valdifiori 7, Croce 7; Saponara 6,5(85’ Mario Rui sv); Maccarone 7, Pucciarelli 5,5(59’ Zielinski 6,5). All. Sarri 7.

4 foto Sfoglia la gallery
Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia