Bene Ilicic, Masiello e Mancini In tanti però erano sottotono

Bene Ilicic, Masiello e Mancini In tanti però erano sottotono
Atalanta 17 Marzo 2019 ore 18:00

Bene Ilicic, Masiello e Mancini, alcune sufficienze ma anche qualche prestazione sotto il livello di guardia nonostante non ci sia nessun bocciato grave. Ora la sosta, tanti andranno con le rispettive nazionali e poi inizia il rush finale. Testa alta e nessun timore.

 

 

Gollini 6: respinge molto bene su Meggiorini, ma l’attaccante del Chievo è bravo a segnare il vantaggio con il mancino, nella ripresa non deve praticamente mai intervenire se non con un paio di uscite alte che imposta anche bene.

Mancini 6,5: buon primo tempo con poche occasioni lasciate agli avanti clivensi e anche nella ripresa è attento e complessivamente si conferma davvero in palla. Buonissima prestazione.

Djimsiti 5,5: parte bene ma al 32’ si fa sorprendere nettamente da Meggiorini e gli ospiti vanno in vantaggio. Anche nella ripresa un paio di volte è poco preciso e regala calci d’angolo agli avversari.

Masiello 6,5: il migliore della difesa fino al riposo, al 68’ ha la grande occasione per il 2-1, ma mette alto (era comunque in posizione di fuorigioco). Esce nel finale per ragioni di spinta, gara comunque positiva. (87’ Barrow sv: nei 10 minuti finali cerca di farsi vedere ma non incide).

 

 

Hateboer 5,5: si vede troppo poco in fase di spinta fino al riposo, leggermente meglio nella ripresa, ma complessivamente non una delle sue prestazioni migliori.

De Roon 6: troppo nervoso anche perché Hetemaj è spigoloso e spesso si butta, ci mette tanto cuore e alla fine strappa la sufficienza al termine di una partita comunque intensa.

Freuler 5,5: poco incisivo fino al riposo, anche nella ripresa avrebbe diverse occasioni per potersi inserire ma non è il solito stantuffo.

Gosens 5,5: meno intraprendente nei primi 45 minuti, esce ad inizio ripresa un po’ contrariato, ma la sua prova non è quella dei giorni migliori. (55’ Castagne 6,5: appena entrato, dalla sua parte nasce il gol del pareggio. Per il resto spinge molto e alza il rendimento della squadra sulla corsia mancina).

 

 

Gomez 6: primo squillo al 16’ con un destro da fuori respinto da Sorrentino, al 23’ si ripete con un sinistro sul fondo di un soffio e al 31’ scarica su Sorrentino da due passi l’ottimo assist di Zapata. Cala vistosamente alla distanza, peccato perché quell’errore del primo tempo si rivela decisivo.

Ilicic 6,5: fin dal primo tempo, tutte le azioni che passano da lui diventano pericolose. Al 56’ segna il gol del pareggio con un bellissimo tocco sotto su assist di Zapata. Fino a quando resta in campo è bravo a costruire gioco, ma non è brillante come in altre occasioni. (77’ Pasalic 6: buon finale di gara, si incunea un paio di volte e in area è pericoloso).

Zapata 6: al 24’ mette sul fondo con il sinistro un buon pallone di Ilicic, al 27’ scarica una gran sassata ma Sorrentino è attento e in avvio di ripresa manda in porta Ilicic per il gol del pareggio: lotta come un leone, la sosta sarà fondamentale per recuperare un po’ anche se sarà via con la Colombia.

 

 

All. Gasperini 6: difficile vincere quando parti sempre 1-0 per gli altri, complicato fare calcio se la mettono costantemente sul piano agonistico e non trovi il gol quando hai le buone occasioni per farlo. Sono 45 punti alla sosta di marzo, ci sono ancora 10 partite da giocare e la squadra è in piena corsa. Animo e testa alta.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità