Atalanta
Le pagelle

Un Toloi da sballo e Demiral che si riscatta con un gran gol. Pessina? Può fare molto meglio

Prestazione di alto livello da parte della Dea, tante note positive con ingressi anche dalla panchina che risultano decisivi per il risultato

Un Toloi da sballo e Demiral che si riscatta con un gran gol. Pessina? Può fare molto meglio
Atalanta 04 Dicembre 2021 ore 23:06

di Fabio Gennari

Una serata magica. Ancora una volta, ancora con 3 punti in saccoccia. Il più bravo di tutti è il campione d'Europa Rafael Toloi, subito dietro Zapata e i tre marcatori di serata. Vittoria di gruppo con grande reazione da parte di chi prima aveva commesso anche qualche errore.

Musso 6,5: un paio di disimpegni con i piedi complicati in avvio, bravo a bloccare su Lozano al 29’ mentre viene beffato da Zielinski (40’) e Mertens (47’) senza particolari colpe. Nell’ultima parte di gara è attento sulle poche occasioni dei padroni di casa. Anche stavolta c’è.

Toloi 8,5: il migliore in campo, per distacco. salva subito su Mertens a rimorchio (5’), nella ripresa entra nel gol del 2-2 (assist) e in quello del 2-3 (palla per Ilicic in profondità). Prestazione mostruosa, senza nessun errore.

Demiral 7,5: controlla bene la zona di Mertens nel primo tempo e infatti dalle sue parti non capita quasi nulla, in avvio di ripresa viene sorpreso dallo scatto profondo del numero 14 degli azzurri che parte dalla sua metà campo e va in porta superando Musso. Si riscatta con la rete del 2-2 che segna su assist di Toloi da attaccante di razza e con un finale praticamente perfetto.

Palomino 7,5: respinge il primo sinistro di Zielinski al 40’ ma sulla respinta il polacco infila tra una selva di gambe color corallo, quando il Napoli nel finale cerca qualche mischia è bravo a non perdere lucidità e a spazzare tutto lo spazzabile.

Zappacosta 6: bel diagonale al 27’ che Ospina respinge alla grande, un paio di sbavature in ripartenza che innescano azioni del Napoli molto pericolose. (46’ Hateboer 6,5: meglio di Zappacosta nella ripresa, propositivo e sempre in profondità con palla nei piedi ma anche grazie ad alcune sovrapposizioni che mettono in difficoltà il Napoli).

de Roon 7: buon primo tempo nella zona di Zielinski ma in occasione del gol dell’1-1 si fa pescare fuori posizione. Nella ripresa torna dominante e tiene benissimo sia in copertura che in fase di spinta.

Freuler 7,5: si fa saltare troppo facilmente da Malcuit che mette dentro la palla da cui nasce il gol del pareggio di Zielinski, è un brutto errore dentro un primo tempo ben giocato. Segna il gol del 2-3 al termine di una strepitosa azione palla a terra, la ripresa è da urlo e il voto non è più alto solo per la sbavatura iniziale.

Maehle 6: sulla destra del Napoli c’è Malcuit e nel primo tempo lui è un po’ timido, anche nella ripresa l’avversario lo mette spesso in difficoltà ma tiene bene la prova è sufficiente. (82’ Djimsiti 6,5: regala sostanza negli ultimi 12 minuti, copre e spende pure un giallo ribattendo tutto fino all’ultimo pallone)

Pessina 6: al 19’ è bravo a recuperare palla e inserirsi centralmente ma calcia debolmente dopo essere entrato in area; al 23’ incrocia di sinistro sul palo più lontano ma la palla sfila sul fondo. Il voto è stiracchiato perché può fare molto meglio. (55’ Ilicic 7: subito un sinistro velenoso messo in angolo da Mario Rui, assist perfetto per Freuler che segna il 2-3 e finale di gara in cui è sempre in controllo del pallone)

Malinovskyi 7,5: sinistro meraviglioso al 7’ che si insacca sotto la traversa e segna lo 0-1 per i bergamaschi, bel numero al 24’ su Mario Rui e tante iniziative meritevoli di applauso anche se non riesce più ad essere pericoloso al tiro. Serata di ottimo livello. (73’ Pasalic 7: mette cuore e polmoni ma anche ordine e tecnica nel finale di partita: un lusso avere cambi di questo livello)

Zapata 8: prima fuga al 7’ in profondità e subito assist per Malinovskyi che insacca sotto l’incrocio dei pali, al 23’ manda al tiro Pessina. Nella ripresa colpisce il palo interno e fino a quando resta in campo è un pericolo pubblico per tutti i difensori del Napoli. Imprescindibile. (82’ Muriel 6,5: finale di gara con un paio di belle iniziative anche pericolose).

All. Gasperini 8,5: le scelte iniziali sorprendono un po’, soprattutto con Pasalic in panchina, ma ancora una volta ha ragione lui. Con i cambi e con i moduli. Continua a vincere, batte Juventus e Napoli in trasferta in 7 giorni e la squadra fa sognare tutta la città. Da urlo.