Menu
Cerca
Il mercato dei giovani

Carnesecchi, Del Prato e Bellanova: destini diversi, ma sempre (per ora) non a Bergamo

Tre prospetti interessanti della Under 21 destinati a giocare in altre squadre. Due in prestito, uno invece definitivamente

Carnesecchi, Del Prato e Bellanova: destini diversi, ma sempre (per ora) non a Bergamo
Atalanta 02 Giugno 2021 ore 09:45

di Fabio Gennari

La formazione dell'Italia Under21 che è stata eliminata dal Portogallo nei quarti di finale dell'Europeo di categoria aveva in campo dall'inizio ben tre giocatori atalantini. Nonostante il livello di questi ragazzi sia di tutto rispetto, nella prossima stagione nessuno di loro farà parte della rosa a disposizione di Gian Piero Gasperini. Parliamo del portiere Carnesecchi, dell'esterno Bellanova e del difensore centrale Del Prato: un paio di loro finiranno in prestito, mentre un terzo non sarà più di proprietà della Dea.

Il giocatore destinato a lasciare definitivamente Bergamo è Bellanova. Cresciuto nel Milan e mai sbocciato, il laterale classe 2000 in questa stagione ha giocato con il Pescara (retrocesso in Serie C) e il prossimo 30 giugno scadrà il suo prestito dai francesi del Bordeaux. L'Atalanta non ha optato per il riscatto a 5 milioni di euro e la sua avventura con la maglia nerazzurra è destinata quindi a chiudersi senza tracce (una sola presenza).

Per un ragazzo che a breve uscirà definitivamente dal giro nerazzurro, ci sono gli altri due che invece partiranno per una nuova avventura, ma solo in prestito. Il portiere Carnesecchi ha giocato negli ultimi mesi alla Cremonese e su di lui ci sono Venezia, Salernitana e Parma (in Serie B) che potrebbero permettergli di terminare il suo percorso di crescita giocando da protagonista. Una permanenza a Bergamo, con Gollini (o Musso) e il secondo portiere Sportiello in rosa, sarebbe decisamente poco logica.

Il difensore Del Prato ha giocato da titolare contro il Portogallo. Al posto di Sutalo (destinato ad andare a giocare) si poteva pensare a una sua permanenza in rosa ma, dopo l'esperienza alla Reggina, anche nella prossima sessione estiva di mercato il prodotto del vivaio nerazzurro è destinato ad andare a giocare fuori Bergamo. Visto il livello raggiunto dalla squadra di Gasperini, la strategia di mandare i giovani a giocare sembra quella migliore: la speranza è che presto possano tornare a Bergamo da protagonisti.