Atalanta
Avvio scoppiettante

Champions, i risultati della prima giornata confermano: nel calcio non contano i nomi

Ancora una volta, il massimo torneo europeo ha riservato sorprese e risultati inattesi che hanno coinvolto alcune big

Champions, i risultati della prima giornata confermano: nel calcio non contano i nomi
Atalanta 16 Settembre 2021 ore 06:49

di Fabio Gennari

Scorrendo i risultati della prima giornata di Champions League, che si è chiusa ieri sera con le gare delle 21, si trovano parecchi esempi di come nel calcio non sia importante la lista dei giocatori a disposizione ma quello che riescono poi a fare sul terreno di gioco. A fianco di alcune conferme importanti come il Bayern Monaco (3-0 esterno a Barcellona) e il Manchester City (6-3 interno con il Lipsia), i risultati sorprendenti non sono certo mancati e alcuni possono anche già indirizzare il cammino delle squadre nei gironi.

Nel gruppo dell'Atalanta, il risultato indubbiamente più inatteso è stata la vittoria per 2-1 degli svizzeri dello Young Boys contro il Manchester United. I Red Devils, in dieci dalla mezz'ora del primo tempo, hanno ceduto il passo all'ultimo respiro con un uno scellerato passaggio arretrato che ha permesso agli svizzeri di vincere e balzare in testa al girone. Per Cristiano Ronaldo e compagni, la prossima gara in Inghilterra con il Villarreal sarà già decisiva.

Ieri sera i risultati a sorpresa sono stati molti, ma i due più incredibili riguardano Paris Saint-Germain e Shakhtar Donetsk. I francesi, in campo con il tridente formato da Neymar, Mbappè e Messi, non sono andati oltre il pareggio per 1-1 in casa del Bruges, uno stop abbastanza incredibile per una squadra costruita a suon di milioni per vincere tutto e che invece, per il momento, sta facendo sfracelli solo in patria (5 vittorie in 5 partite). La formazione ucraina allenata da De Zerbi, dal canto suo, ha perso 2-0 in Moldavia: lo Sheriff Tiraspol (esordiente in Champions) è al comando del girone in cui ci sono anche Real Madrid e Inter.

Le italiane di scena mercoledì hanno perso entrambe le rispettive partite. Il Milan è caduto per 3-2 a Liverpool ma la sconfitta è molto più netta di quanto non dica il punteggio. La squadra di Klopp ha fallito un rigore ma, soprattutto, in avvio ha letteralmente aggredito i rossoneri dal punto di vista calcistico con bel 13 conclusioni verso la porta nel giro di appena un quarto d'ora. L'Inter ha invece perso nel finale 1-0 con il Real Madrid, pur giocando bene. Il bilancio complessivo delle quattro italiane, dunque, dice: vittoria per la Juventus (3-0 a Malmoe), pari per l'Atalanta e milanesi ferme al palo.