Ora i rossi diventano troppi Solo Sportiello regge il timone

Ora i rossi diventano troppi Solo Sportiello regge il timone
13 Dicembre 2015 ore 18:18

Sportiello davanti a tutti, poi de Roon e Raimondi e per ultimi i due espulsi Kurtic e Cherubin. Anzi, la situazione del numero 33 ex Bologna è ancora più particolare: fino al momento dell’ingenua espulsione, era stato il migliore in campo dei difensori. Certe situazioni vanno però gestite molto meglio e sul risultato finale il suo errore pesa come un macigno. Nel Chievo, buona prova di Birsa e Meggiorini mentre sono insufficienti Paloschi ed Hetemaj.

Sportiello 7,5: nel primo tempo prende solo un gran freddo senza mai dover intervenire. La sua gara viaggia tranquilla fino al 66’ quando para alla grande il rigore di Paloschi. Si ripete al 69’ su Radovanovic, viene beffato da Birsa al 75’. Nel complesso è il migliore in campo.

Raimondi 6,5: molto bene in fase di copertura, dalla sua fascia partono un paio di cross interessanti nel primo tempo e uno per poco Denis non lo trasforma in gol. Si sposta sulla linea degli attaccanti ma quasi subito l’espulsione di Cherubin lo costringe ad arretrare. (78’ Monachello sv)

Paletta 6,5: sempre preciso e attento, sul gol forse poteva fare un po’ di più contro Meggiorini ma nel complesso la gara è positiva. Come sempre.

Cherubin 4: ottimo avvio di gara, attento in anticipo e sulle linee di passaggio. Per tutto il primo tempo è quasi perfetto, e anche nella ripresa in un paio di circostanze salva palloni pericolosi. Era il migliore in campo… poi al 66’ cade nella provocazione di Paloschi e commette un’enorme ingenuità: peccato, decide la partita in modo negativo.

Brivio 5,5: sbaglia un paio di appoggi per sufficienza, non è molto propositivo e nel complesso da quella parte poteva fare di più.

Grassi 6,5: grande dinamismo in avvio, è ovunque e costringe spesso gli avversari a fare fallo. In occasione dell’ammonizione di Hetemaj, subisce pure un calcione sulla schiena che meritava il rosso per l’avversario. (70’ Stendardo 6: buona prova nel finale di gara, entra quando c’è da combattere e non si tira indietro)

de Roon 6,5: lì in mezzo è una diga: al 19’ ruba palla e prova pure a trovare lo specchio. Mette fuori, ma nel complesso sarebbe uno dei migliori. Rispetto al solito, qualche errore di appoggio di troppo e pure un’ingenuità di posizionamento sul gol di Birsa: dettagli decisivi che ritoccano il voto verso il basso.

Kurtic 4: la sensazione è che possa decidere quando vuole di cambiare passo, nel primo tempo lo fa troppo poco e anche nella ripresa si adegua all’andazzo decisivo. Stupidità incredibile nel finale, quelle mani battute al direttore di gara andavano evitate.

Moralez 5: gira molto al largo della porta clivense, la fisicità del Chievo un po’ lo penalizza  e finisce per non incidere mai sulla partita. (67’ Bellini 6: entra nel finale per contenere il Chievo, prestazione sufficiente).

Denis 5: combatte su tutto il fronte d’attacco, il primo pallone utile arriva al 46’ e per poco segna il gol del vantaggio. Nella ripresa non si vede mai, passo indietro rispetto alle ultime gare.

Gomez 6: si muove moltissimo ed è il più pericoloso dei suoi: primo tiro minaccioso al 38’ respinto da Bizzarri, ci riprova al 39’ con un’altra conclusione da fuori che finisce fuori di pochissimo. Anche nel secondo tempo è l’unico che cerca di ricucire un po’ il gioco in avanti, ma non riesce a incidere come al solito.

All. Reja 5,5: il Chievo è una squadra rognosa, si sapeva e l’Atalanta un po’ si adegua riuscendo comunque a creare molto più dei padroni di casa. Nella ripresa sceglie di coprirsi un po’ con Bellini per Moralez ma la sostituzione (con D’Alessandro in panchina) lascia tutti un po’ perplessi. Nel finale prova un paio di mosse della disperazione che non sortiscono effetto, gara da rivedere e una domanda: perché Kurtic e non Cigarini?

Chievo: Bizzarri 6, Cacciatore 6, Gamberini 6, Dainelli 6, Gobbi 5,5; Castro 6,5, Radovanovic 6, Hetemaj 5; Birsa 6 (86’ Rigoni sv);  Paloschi 5 (81’ M’Poku 6), Meggiorini 6,5 (77’ Inglese 6). All. Maran 6

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia