Menu
Cerca
Due anni di gol dall'estero

Il gol di Pessina è il primo per l’Atalanta di un italiano dopo 200 reti straniere

Incredibile il dato relativo ai marcatori della Dea nelle ultime stagioni, con una marea di segnature firmate da giocatori non azzurri

Il gol di Pessina è il primo per l’Atalanta di un italiano dopo 200 reti straniere
Atalanta 03 Gennaio 2021 ore 22:41

di Fabio Gennari

L’ultima volta c’era riuscito Gianluca Mancini sul campo del Frosinone il 20 gennaio 2019. Nel 5-0 rifilato ai ciociari (con poker di Zapata), il difensore attualmente alla Roma scrisse il suo nome sul tabellino, ma difficilmente poteva immaginare che sarebbero “passate” ben 200 reti dell’Atalanta prima di trovare una nuova firma italiana tra i realizzatori. Quella di Pessina con il Sassuolo segna infatti un nuovo inizio, non solo per il numero 32 della Dea, ma anche per una squadra che insacca tantissimi gol ma senza giocatori azzurri protagonisti.

In un calcio globale come quello che viviamo oggi e con uno scouting come quello nerazzurro che pesca talenti in giro per il mondo, è abbastanza normale vedere tanti marcatori stranieri protagonisti, ma di certo fa effetto vedere che sono passati addirittura due anni (scarsi) prima di rivedere la bandierina tricolore vicino al nome di un calciatore andato in gol con la maglia dell’Atalanta.