Difesa, spunta Josè Palomino de Roon, più sogno che realtà

Difesa, spunta Josè Palomino de Roon, più sogno che realtà
27 Giugno 2017 ore 09:23

Tante indiscrezioni di mercato, l’ufficialità di Joma come sponsor tecnico e una curiosità che arriva dal regolamento per l’Europa League. È stata un’altra giornata molto frizzante per i tifosi atalantini, le voci su possibili arrivi e partenze si sono mescolate all’annuncio dell’azienda spagnola come nuovo fornitore di maglie e a questo punto la curiosità per le divise 2017/2018 è totale.

 

 

Conti, Foket, Palomino, de Roon: il punto. Il primo giorno della settimana ha regalato alcuni spunti interessanti per l’immediato futuro. Andrea Conti è in ritiro con la Nazionale Under 21 e attende novità sul fronte Milan. Questa settimana si aspetta qualche segnale: ieri sera Montella, Mirabelli e Fassone (tecnico e dirigenti del Milan) sono stati a cena per fare il punto sul mercato e non sono escluse accelerazioni a stretto giro di posta con l’Atalanta che tiene sempre la barra dritta sulla valutazione di 28/30 milioni. L’alternativa al terzino lecchese è già pronta e si chiama Thomas Foket, esterno belga in forza al Gent. Classe 1994 come il collega italiano, l’esterno nel giro della nazionale è sul taccuino degli orobici ormai da settimane e la concorrenza del Napoli sembra essere completamente superata. Il costo del cartellino si aggira sui quattro milioni di euro, il contratto con il Gent è in scadenza 2018 e dunque i nerazzurri chiuderebbero un altro colpo molto interessante se consideriamo che parliamo di un ragazzo con oltre 110 presenze nella serie A belga, 7 in Champions League e 14 in Europa League. Un altro nome su cui girano parecchie voci è quello di Josè Palomino, difensore classe 1990 argentino che in questa stagione ha giocato in Bulgaria con il Ludogorets. Dopo aver giocato in patria con San Lorenzo e Argentinos Juniors, Palomino è passato in Francia al Metz (51 presenze, 3 gol) e attualmente è di proprietà del Ludogorets, con cui ha disputato anche 5 partite in Champions League. Con il suo ingaggio, che sembrerebbe ormai fatto (tre anni di contratto, 2,5 milioni il costo del cartellino), la Dea sistemerebbe anche l’ultimo tassello in difesa sostituendo il partente Zukanovic. In attesa della risposta di Gomez alla proposta di prolungamento, non trovano riscontri invece le voci di un possibile ritorno di de Roon a Bergamo.

 

 

Joma nuovo sponsor tecnico, l’annuncio. Sul sito ufficiale dell’Atalanta, intanto, la società orobica ha dato comunicazione della nuova partnership con l’azienda spagnola Joma. In attesa della presentazione alla stampa che potrebbe avvenire la prossima settimana a ridosso del ritiro, ecco la nota stampa, che svela anche come con Joma ci sarà la possibilità di aver maglie personalizzate: «Joma Sport e Atalanta B.C. sono lieti di annunciare il nuovo accordo di sponsorizzazione tecnica grazie al quale il brand sportivo spagnolo vestirà la squadra nerazzurra a partire dalla prossima stagione 2017-2018. Questo accordo è il segno della continuità e dell’impegno di Joma in uno dei campionati di calcio più forti e con maggior visibilità e appeal a livello mondiale, la Serie A italiana. Joma sarà il fornitore tecnico ufficiale di tutte le divise da gioco, allenamento e rappresentanza della prima squadra, del settore giovanile e della scuola calcio dell’Atalanta B.C. per le prossime stagioni sportive. Joma e Atalanta sono felici di aver raggiunto un accordo che sarà certamente positivo e dalle prospettive importanti per entrambi. Per Joma l’accordo di sponsorizzazione con Atalanta B.C. rappresenta infatti la conferma di essere uno dei brand più forti a livello mondiale, specialmente in Europa, dove la prossima stagione potrà contare su due squadre nella fase a gironi dell’Europa League. Per Atalanta, Joma rappresenta il brand capace di garantire l’esclusività dei disegni, una collezione personalizzata secondo le proprie esigenze e standard di qualità elevati tali da consentire a Joma di posizionarsi come il brand sportivo leader in Spagna, e nella top ten a livello mondiale».

 

 

Gironi di Europa League: griglia già fatta? In attesa dei sorteggi del prossimo 25 agosto a Montecarlo, abbiamo spulciato il regolamento della prossima Europa League e abbia scovato una bella curiosità. A pagina 20, nel capitolo 15 dal titolo “Article 15 Match system – group stage”, c’è una griglia che svela come saranno gli abbinamenti delle squadre sorteggiate. I numeri assegnati dovrebbero essere relativi alle fasce di appartenenza (il calcolo delle fasce verrà fatto con una serie di algoritmi legati a parecchi parametri) e l’Atalanta ha molte probabilità di finire nella quarta. La griglia prevede per la squadra numero quattro (potrebbe essere l’Atalanta) di ogni girone questo calendario: prima giornata (14 settembre) in casa contro la formazione numero 1, seconda giornata (28 settembre) in trasferta con la squadra numero 3, terza giornata (19 ottobre) in trasferta con la squadra numero 2, quarta giornata (2 novembre) in casa con la squadra numero 2, quinta giornata (23 novembre) in trasferta con la squadra numero 1, sesta e ultima giornata (7 dicembre) in casa con la squadra numero 3. In attesa di conferme, va rimarcato come il Sassuolo nella passata stagione (quarta fascia) ha avuto un percorso proprio di questo tipo.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia