Atalanta

Dopo Kurtic occorre sfoltire Baselli e Carmona: chi partirà?

Dopo Kurtic occorre sfoltire Baselli e Carmona: chi partirà?
Atalanta 26 Giugno 2015 ore 09:52

È arrivata come un fulmine a ciel sereno, un’autentica bomba nel silenzio del mercato calciatori. L’acquisto da parte dell’Atalanta di Jasmin Kurtic rappresenta il primo vero acquisto della stagione 2015/2016 ma, soprattutto, certifica come i dirigenti nerazzurri non si lascino scappare i giocatori che interessano davvero. A 3,5 milioni di euro un nazionale sloveno di 26 anni è un ottimo affare, la duttilità del nuovo arrivato dovrebbe far da preludio alla prima uscita eccellente nel reparto nevralgico nerazzurro.

Finora, solo investimenti. Prima di analizzare la situazione di Baselli e Carmona, facciamo il punto sulle operazioni di mercato al 26 giugno. A fronte di una rosa numericamente esagerata e con il grande problema di trovare una sistemazione a chi non rientrerà nel progetto (la lista è molto lunga), il presidente Percassi e gli altri operatori di mercato hanno finora dato vita soltanto ad acquisizioni mirate. I rinnovi di Migliaccio e Raimondi, quello probabile di Bellini e i riscatti di Boakye, De Luca, Ceria ed Emmanuello non sono operazioni che allargano la rosa ma testimoniano come si stia cercando di dare vita ad una strategia di continuità ed esperienza al gruppo, tenendo sotto controllo, nello stesso tempo, giocatori di prospettiva che saranno importanti in futuro. A questo, va aggiunto l’acquisto a titolo definitivo di Kurtic che non è costato sicuramente poco (3,5 milioni di euro): come al solito, in casa Atalanta, i fatti concreti alla fine superano le voci e le indiscrezioni.

 

CARLOS carmona 10 TOP

 

Carmona tra Siviglia e Atletico. Adesso che è arrivato un giocatore che può fare senza problemi la mezz’ala, i primi indiziati a partire da Bergamo sono Carlos Carmona e Daniele Baselli. Il cileno si sta godendo le vacanze, dal suo entourage non arrivano grosse novità ma c’è un dettaglio sicuramente importante che va tenuto in considerazione. L’agente del cileno, Leo Rodriguez, dopo aver seguito la vicenda Denis in Argentina si è spostato in Cile. Probabilmente la motivazione principale sono le fasi finali della Copa America, la verità è che Rodriguez si vedrà anche con Carmona per fare il punto della situazione sulle offerte in arrivo da Siviglia e Atletico Madrid. Parliamo di due squadre che faranno la Champions League, vetrina che ogni giocatore può desiderare.

Baselli: Milan o Fiorentina? Se per Carmona si attendono sviluppi, secondo alcuni rumors registrati nella tarda serata di giovedì la situazione di Baselli sembra decisamente più calda. Nei giorni scorsi si era parlato del Villareal ma soprattutto del Milan: la società rossonera avrebbe già bloccato il ragazzo bresciano ma non si leggono cifre e nemmeno dettagli particolarmente precisi. Nelle ultime ore la Fiorentina sarebbe piombata in modo deciso sul giocatore, inserimento da valutare soprattutto in ottica economica: senza rischiare di compromettere i rapporti con nessuno, il doppio interesse di Milan e Fiorentina (oltre a quello del Villareal) non possono che favorire il gioco della Dea, che ha le carte in regola per puntare a strappare il massimo.

 

foto 2

 

Zappacosta e Bittante. Con la Fiorentina il discorso potrebbe allargarsi anche al terzino Davide Zappacosta. Il giocatore di Sora è in vacanza in Canada dove tra pochi giorni si sposerà il fratello, l'agente è attento ad ogni richiesta e la sensazione è che possa arrivare un'accelerata non appena Paulo Sousa, nuovo tecnico della Fiorentina,darà il suo ok definitivo alla trattativa. L'Atalanta a quel punto potrebbe ricevere in prestito il terzino Luca Bittante, classe 1993 che nell'ultima stagione ha giocato con la maglia dell'Avellino. Questa possibilità viene rilanciata da parecchi quotidiani, le indiscrezioni che filtrano dagli ambienti atalantini tuttavia non vedono così vicina la conclusione della vicenda e non va dimenticato come, in questi casi, il procuratore abbia tutti gli interessi a far circolare voci di interesse molto forte o addirittura di ufficialità imminenti per mettere il proprio assistito al centro delle voci di mercato.

 

SPO,CALCIO Atalanta Stagione 2014-2015

 

Cigarini e Sportiello. Per due giocatori che sono con le valigie in mano, ecco due big su cui invece l'Atalanta del prossimo anno potrà quasi certamente contare. Marco Sportiello, dopo un Europeo Under 21 da spettatore (nemmeno un minuto giocato nonostante la grande stagione passata) resterà a Bergamo. La pista Napoli non è mai stata davvero concreta, ora che i partenopei hanno comprato il portiere spagnolo Reina per Sportiello non c'è spazio tra i titolari. Logica vuole che il percorso di maturazione del giovane estremo difensore milanese cresciuto nel vivaio continui a Bergamo. Luca Cigarini piace sicuramente a tante squadre ma chi volesse acquistarlo deve mettere in conto un investimento, tra cartellino e ingaggio, di almeno 15 milioni di euro. A Bergamo il regista emiliano guadagna circa 800mila euro e ha un contratto fino al 2018, per strapparlo all'Atalanta servono almeno 6-7 milioni di euro e al giocatore bisognerebbe garantire un ingaggio vicino al milione. Al lordo, parliamo di 6-8 milioni per lo stipendio e 6-7 per l'acquisto dalla Dea. Sul piano tecnico, Cigarini può giocare da regista basso davanti alla difesa con due centrocampisti di corsa al fianco (uno è Kurtic); e di giocatori con le sue caratteristiche, in circolazione, non ce ne sono molti.

 

V

 

Valzania e la sfilza di giovani. Chiudiamo con il giovane centrocampista del Cesena Valzania. Chi lo ha seguito in passato racconta di un ottimo giocatore, che deve crescere fisicamente dopo che, nell'ultima stagione, è stato condizionato da alcuni infortuni. QUesto però potrebbe essere il suo anno. Buona tecnica, tempismo negli inserimenti e ottima corsa sono le sue caratteristiche principali, è un classe 1996 cresciuto nel vivaio del Cesena e l'Atalanta se lo è assicurato con l'idea di lasciarlo in Romagna per la prossima stagione. L'operazione si concluderà nei prossimi giorni, da Bergamo sono pronti a partire per Cesena una sfilza di giovani. Un paio saranno ceduti a titolo definitivo (Varano e Kone) mentre altri in prestito (Caldara, Rosseti e Molina, forse De Luca e Kessie) ma per tutti l'Atalanta avrà opzioni contrattuali che le permetteranno di mantenere un minimo di controllo anche nel futuro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter