Atalanta
un bel gesto

Fiori in Curva per ricordare Diego. L'Atalanta ospiterà questa sera la mamma e la sorella

Diego Simonetti, 27 anni, è morto sabato scorso in un incidente stradale di ritorno dalla partita Atalanta-Lazio. Oggi, contro il Manchester United, l'omaggio dei suoi amici con cori e striscioni

Fiori in Curva per ricordare Diego. L'Atalanta ospiterà questa sera la mamma e la sorella
Atalanta Bergamo, 02 Novembre 2021 ore 11:37

La passione per l’Atalanta ha accompagnato Diego Simonetti fino all’ultimo dei suoi giorni. Un amore per i colori nerazzurri che gli ha consentito di toccare il cuore non soltanto dei suoi amici della Curva, ma anche dei dirigenti della società.

Oggi (martedì 2 ottobre) infatti, in occasione della partita di Champions League contro il Manchester United, non ci saranno soltanto i cori e gli striscioni a ricordare Diego. La società calcistica ha deciso che sua mamma e sua sorella potranno accedere liberamente al Gewiss Stadium e, al loro ingresso in Curva, sarà apposto un mazzo di fiori nel posto dove solitamente si sedeva Diego.

La notizia ha iniziato a circolare in queste ore, innescando un tam tam di sms nelle chat dei tifosi atalantini. «Ringraziamo tantissimo la società Atalanta per questo gesto», scrivono gli amici del giovane, morto tragicamente sabato scorso tra Fontanella e Soncino, lungo la strada Soncinese. Prima della partita tifosi e amici si raduneranno al baretto verso le 18.30 per salutare la mamma e la sorella di Diego. Poi un corteo guiderà le due donne fino alla Curva Nord.

Metalmeccanico di Casalmorano, 27 anni, Diego è rimasto coinvolto in uno schianto che non gli ha lasciato scampo mentre tornava a casa da Bergamo, a bordo della sua Ford Fiesta dopo aver assistito ad Atalanta-Lazio.

Tra i desideri di Diego c’era che la Curva tornasse ad animarsi e a vivere come aveva sempre fatto prima dell’inizio dell’emergenza Covid. «Uno dei suoi ultimi messaggi è stato "Torniamo a far cantare una curva" – si legge in uno dei commenti di cordoglio pubblicati in rete -. Martedì ricordiamolo e facciamo rimbombare i cori in Curva e nel resto dello stadio per Diego».