Menu
Cerca

La frittata di Sportiello Emanuelson-Stendardo ok

La frittata di Sportiello Emanuelson-Stendardo ok
Atalanta 01 Marzo 2015 ore 18:41

Purtroppo, questa volta Sportiello è decisivo in senso negativo. Il numero 57 nerazzurro incappa nel primo vero errore della stagione e, purtroppo per lui, il 2-1 finale matura proprio in quella circostanza. Per il resto Atalanta a due facce: nel primo tempo buona gara degli esterni e della difesa, alla lunga calo generale e Colantuono che non riesce a cambiare marcia quando la Samp alza i giri del motore al massimo.

Sportiello 4,5: prima respinta al 6’ in angolo sul destro di Muriel da fuori, il primo tempo è abbastanza tranquillo e nella ripresa prima è salvato da Cigarini sulla linea e poi deve soccombere a Muriel che segna l’1-1. Nel finale la combina grossa sul destro di Eto’o che non trattiene, Okaka è lesto e la frittata è fatta. Peccato, primo errore stagionale davvero pesante per la classifica dell’Atalanta.

Bellini 5,5: primo tempo molto buono contro Eto’o, alla lunga nella ripresa cala decisamente e dalle sue parti arrivano troppi pericoli. Calo vistoso e domanda che sorge spontanea: perché lui e non Masiello?

Benalouane 5: ordinaria amministrazione nei primi 45’ minuti di gioco, lascia troppo spazio a Muriel che al 68’ insacca l’1-1, ma nel complesso non è mai sicuro e lascia sempre la sensazione di essere in ritardo. Rientro molto complicato.

Stendardo 6,5: il migliore della difesa. Dopo 16’ minuti stappa lo 0-0 con un destro da opportunista che supera Viviano, gioca sempre con grande furbizia su Okaka. Al 52’ sfiora il 2-0 con un gran colpo di testa che colpisce un avversario e finisce in angolo. Nel finale salva in spaccata il gol del 3-1, peccato per il giallo: era diffidato e la prossima non ci sarà.

Dramè 6: torna titolare a Bergamo dopo un sacco di tempo e mette al centro il pallone del vantaggio, bravissimo su Muriel in un paio di situazioni nella ripresa. Buona gara.

Emanuelson 6,5: numero di alta scuola al 22’, salta netto Regini e spara un sinistro violento, ma alto da dentro l’area. Altra grande giocata al 29’ in mezzo a tre uomini con cross per Pinilla, cala molto alla distanza, ma nel complesso resta uno dei migliori.

Cigarini 6: un po’ lento nei primi minuti ma sempre moto efficace quando gioca di prima o al massimo a due tocchi. Salva un gol sicuro al 59’ dalla linea di porta sul colpo di testa di Eto’o, nel complesso tiene dritta la barra con tante buone giocate.

Carmona 6,5: solito moto perpetuo, al 21’ chiama Viviano al miracolo con un gran destro da fuori e al 72’ regala a Denis un pallone stupendo per segnare il 2-1. Fino alla fine è uno dei più positivi, corre un sacco ed anche quando il centrocampo avversario prende il sopravvento tiene molto bene.

Gomez 6: parte alla grande, è una spina nel fianco costante per De Silvestri. Al 72’ pesca in area Carmona da gran campione. Nel complesso è molto bravo in fase di ripartenza e la condizione migliora di partita in partita. (82’ D’Alessandro sv),

Baselli 5: in quella posizione è molto spesso incisivo in fase di ripartenza ma non riesce mai ad indovinare la giocata giusta. Con  il passare dei minuti è sempre più in difficoltà e la sostituzione, per quanto visto, arriva perfino troppo tardi. (73’ Boakye 5,5: venti minuti di poco o nulla, impatto poco proficuo).

Pinilla 6: primo squillo al 29’ con una bella zuccata alta, al 36’ spara in curva un sinistro interessante su assist del Ciga e nel complesso è sempre presente in appoggio ai compagni. Non una grandissima prestazione, comunque prezioso per la manovra. (65’ Denis 5,5: prima palla buona al 72’, destro a colpo sicuro con Viviano che respinge in tuffo, si incarta poco dopo al tiro e nel complesso non convince. Altra domanda: perché Bianchi non gioca mai?)

All. Colantuono 5: primo tempo ben giocato, poi la Sampdoria innesta il turbo e per l’Atalanta iniziano i problemi. Non riesce mai a cambiare le partite dal punto di vista tattico e anche questa volta i cambi sono scontati: Denis per Pinilla (perché non Bianchi?), Boakye per Baselli e D’Alessandro per Gomez. Nel secondo tempo, la Samp comanda le operazioni e qualcosa bisognava inventarsi. La situazione è molto preoccupante, il rischio serie B adesso è più concreto.

Sampdoria: Viviano 6,5; De Silvestri 6, Silvestre 6, Romagnoli 6, Regini 6; Duncan 6,5(92’ Mesbah sv), Palombo 6, Acquah 7; Eto’o 6,5, Okaka 7, Muriel 7(77’ Correa 6). All. Mihajlovic 7

 

4 foto Sfoglia la gallery