Atalanta
Parola del mister

Gasp alla vigilia del Manchester United: «Assenze pesanti ma abbiamo soluzioni»

In conferenza stampa, il tecnico non ha scoperto le sue carte lasciando intendere che qualche strana idea potrebbe averla...

Gasp alla vigilia del Manchester United: «Assenze pesanti ma abbiamo soluzioni»
Atalanta 20 Ottobre 2021 ore 09:30

di Fabio Gennari

«Le nostre sono assenze importanti, soprattutto riguardano lo stesso reparto. Ci costringeranno a degli adattamenti, ma non credo che l’Atalanta debba snaturarsi o inseguire schemi mai provati e mai fatti. Quello che abbiamo fatto ci ha portati qui: cercheremo di non snaturarci e di riproporre le nostre caratteristiche. Troviamo il lato positivo: visto che mancano Toloi, Djimsiti, Pessina, Gosens e Hateboer sarà più difficile sbagliare formazione». Gian Piero Gasperini, alla vigilia della storica partita contro il Manchester United, fa la conta ma non si nasconde.

Gli inglesi sono forti e giocheranno con 75mila appassionati che proveranno a spingerli. Il mister dei nerazzurri rispetta ma non teme il fascino di Old Trafford e, come sempre, trova uno spunto importante per guardare avanti con fiducia: «Sicuramente è una partita da cui usciremo arricchiti, con qualcosa in più nel bagaglio e nel nostro repertorio. In precedenza abbiamo giocato qui in Inghilterra gare durissime e altre positive per la qualificazione, se ti confronti con squadre di Premier significa stare al top in Europa: livello altissimo. Si può crescere, sempre. E portarsi dietro qualcosa per tutta la stagione».

Certo, portare a Bergamo qualche punto sarebbe una cosa davvero grandiosa... «Nell’economia del passaggio del turno, le due sfide allo United non determineranno nulla ma daranno segnali, esprimeranno un valore importante. Questo è un girone in cui bisogna cercare punti ovunque. Le sfide decisive saranno più avanti». Leggasi Young Boys e Villarreal, che si affronteranno in contemporanea sul manto sintetico di Berna e da là potrebbero arrivare notizie molto interessanti per la classifica: è vero che al termine delle partite di questa sera non ci saranno verdetti, ma i punti contano sempre.

Di certo, quello che nessun risultato potrà cancellare è il percorso fatto dalla squadra orobica: per la Dea, nel tempio di Old Trafford, sarà la gara numero venti in Champions League. «È evidente che abbiamo fatto un percorso che ha permesso di triplicare una stagione singola, che sembrava unica e felice. Da partite come quella con il City finita 5-1 l'Atalanta ha saputo trovare risorse e migliorarsi. In più occasioni. Ho solo un dispiacere - ha concluso il Gasp -, mancheranno cinque giocatori che sono per noi importantissimi. Hanno contribuito ad arrivare fin qui, ma abbiamo delle soluzioni e possiamo fare la nostra gara».