Atalanta
Il dopo partita del mister

Gasp: «Tre punti pesanti, ma è il momento di costruire, non di pensare ai grandi risultati»

Gasp: «Tre punti pesanti, ma è il momento di costruire, non di pensare ai grandi risultati»
Atalanta Pubblicazione:

L'Atalanta non sbaglia all'esordio e al termine della sfida, ai microfoni di Sky e di Dazn, mister Gasperini appare molto soddisfatto. Queste, per punti, le dichiarazioni del tecnico nerazzurro.

La partita. «Non sapevo che fosse il quinto esordio consecutivo con vittoria. Sono tre punti pesanti in una partita difficile, avrebbe potuto pareggiare la Samp e avremmo potuto fare altri gol noi. È stata una sfida aperta. La squadra merita un voto altissimo. Certo, dal punto di vista tecnico aspiriamo a fare di più, ma vincere a Genova, con la Samp, con questo pubblico, non era facile per nessuno».

La squadra. «La squadra è questa e io devo ringraziare i ragazzi che stanno dando tutto. Ci sono anche gli avversari, non si può vincere sempre 5-0. Oggi abbiamo dato un importante segnale. Vediamo cosa succede».

Il campionato. «Tante squadre si sono rinforzate, sarà un campionato molto equilibrato. Per noi è un’opportunità che può darci entusiasmo e spinta. Giochiamo gara per gara, ed è un altro campionato che cercheremo di interpretare strada facendo, in base alle nostre possibilità. Poi le mie considerazioni le ho fatte da tempo con la dirigenza e spero di essere credibile. Se mi ascoltano? Ci sono tante anime nell'Atalanta. Secondo me è il momento di costruire e non pensare solo ai grandi risultati, l’Atalanta ha una grande occasione».

I tifosi. «Martedì ho avuto un contatto molto bello con la tifoseria, c'è entusiasmo. Sento la responsabilità di ripagare l'affetto che mi danno».

Il mercato. «Aspettiamo la chiusura, poi qualcosa dovremo modificare. Gol di difensori? Vuol dire che dobbiamo prendere attaccanti forti. Scherzi a parte, la globalità del nostro gioco premia i difensori negli inserimenti. Prima facevamo più gol sui calci piazzati, oggi facciamo più fatica, ma anche le altre. Sul mercato in questo momento non si può sapere e dire niente perché può succedere quello che meno ti aspetti, come è successo con Freuler, che ha lasciato un grande vuoto, lui recuperava molti palloni. Io però la vedo come un'opportunità per Koopmeiners e Scalvini per crescere. Rinforzi? L'Atalanta ha bisogno di tutto e di niente, è una squadra con un’identità molto forte e l’ha dimostrato oggi».

I nuovi giocatori. «L'inserimento di Lookman è un segnale che ci sono profili che, insieme a chi già c'è, possono aiutare molto. Okoli è un giocatore che può diventare di alto livello, è un ragazzo, anche se gioca da tanto. Ha fatto una partita di spessore sia contro Caputo che contro De Luca, deve migliorare per diventare di alto livello».

La prossima sfida con il Milan. «Questa vittoria ci dà un bel morale, abbiamo una settimana per preparare la partita. Sarà un appuntamento bello e importante per Bergamo e per tutta la città, incontriamo i campioni in carica, con merito, sarà una partita complicata per entrambi anche se siamo solo ad agosto».

Seguici sui nostri canali