Menu
Cerca
Dopo Inter-ATalanta 1-0

Gasperini deluso, ma carico: «Questa sconfitta ci fa rabbia, ma ci sarà utile per il futuro»

Il tecnico è visibilmente amareggiato per aver perso contro la squadra in testa alla classifica nonostante una gara ben giocata

Gasperini deluso, ma carico: «Questa sconfitta ci fa rabbia, ma ci sarà utile per il futuro»
Atalanta 08 Marzo 2021 ore 23:15

È un Gasperini decisamente incupito quello che si è presentato ai microfoni di Sky dopo la sconfitta con l’Inter nonostante una partita decisamente all’attacco. «Abbiamo fatto noi la partita, una buona gara – inaugura il tecnico -. Abbiamo perso su calcio d’angolo, con un po’ di sfortuna su una palla che ha ballato nella nostra area. Noi ne abbiamo avute due clamorose nel primo tempo e non è andata bene. Abbiamo perso su un episodio».

Nel finale di partita, i microfoni hanno colto una frase di Gasperini, che chiedeva ai suoi un atteggiamento diverso. Interrogato sul punto, il tecnico nerazzurro si stizzisce un po’: «Voi non potete “rubare” le dichiarazioni che vi interessano dalla panchina, succede nei novanta minuti che ci siano dei momenti così. Ma noi abbiamo giocato bene, siamo soddisfatti della nostra partita e proprio per questo arrabbiati per il risultato, perché la partita ha detto altro. L’Inter sta facendo la sua stagione, a quanto pare è il suo anno».

C’è anche da dire che, nonostante la buona gara nel complesso, l’Atalanta ha avuto poche occasioni limpide da gol. Del resto, l’Inter è una delle migliori difese del campionato… «È dura contro squadre così, non hai tante occasioni e devi essere molto cinico. Noi ne abbiamo costruite alcune, a dire il vero. Abbiamo provato a entrare nella loro area giocando palla a terra, anche perché soprattutto nel finale loro si sono chiusi dietro. Con una squadra schierata così bassa è più difficile».

Anche stasera, non manca la solita domanda su Ilicic, entrato in campo nel secondo tempo ma non in grado di cambiare l’equilibrio del match. «Quando sono andati in vantaggio, si sono messi tanti dietro e devi giocare nello stretto. Ilicic ci ha provato, ma era obiettivamente difficile. Più che altro siamo stati bravi a non concedere loro i contropiedi. Ripeto, siamo molto soddisfatti della prestazione e per questo siamo così arrabbiati. Ma loro sono primi, candidati allo scudetto, quindi ne usciamo rafforzati».

Infine, un po’ di preoccupazione per le condizioni fisiche di Zapata, uscito nella ripresa per un problema fisico: «Se non si fosse fatto male, lo avrei lasciato in campo con Muriel. Poi abbiamo comunque inserito tutti i giocatori offensivi che avevamo… Spero che Zapata non abbia nulla di serio. In ogni caso, veniamo via con una bella arrbbiattura e questo ci sarà molto utile. Stiamo giocando con le migliori del campionato, siamo lì insieme a loro. Ci manca da fare uno scalino, che è difficile. Non possiamo sempre vincere contro Inter, Juve, Real Madrid, altrimenti saremmo di un altro pianeta».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli