Dopo l'1-1 di Torino

Gasperini dimentica le polemiche: «Quello di stasera con la Juve è un grande risultato»

Il mister si gode il punto conquistato: «Abbiamo sofferto, ma nel finale potevamo anche vincere. Gollini? Strepitoso, ma anche il loro portiere non ha scherzato...». Freuler: «Ilicic? Prima torna ai suoi livelli, prima può decidere le gare da solo»

Gasperini dimentica le polemiche: «Quello di stasera con la Juve è un grande risultato»
Atalanta 16 Dicembre 2020 ore 21:16

Per una sera (e speriamo per sempre), niente polemiche. Gasperini si presenta sorridente ai microfoni di Sky dopo l’1-1 conquistato a Torino contro la Juventus. «È un grande risultato per quanto visto in campo. Siamo stati bravissimi – ha commentato il tecnico nerazzurro -. Alla fine, avremmo anche potuto vincere. Entrambi i portieri sono stai davvero bravi. Noi abbiamo fatto la partita che volevamo, una gara di personalità, convinti dei nostri mezzi. Abbiamo sofferto, ma nel finale avremmo anche potuto vincere».

Una partita che si è accesa davvero nella ripresa, anche perché la Dea ha alzato nettamente i giri del motore. E Gasp non lo nega: «Nel primo tempo abbiamo fatto tanti errori tecnici, tanti passaggi sbagliati, soprattutto gli ultimi, quelli decisivi. Nella ripresa abbiamo subito di più, ma paradossalmente abbiamo giocato meglio. Ci è mancato il colpo del ko nel finale. Poi in queste partite c’è sempre l’episodio che rischia di cambiare tutto, come il rigore per loro». Rigore parato da Gollini, migliore in campo. «È stato strepitoso – dice Gasp -. Parare un rigore a Ronaldo, che ne sbaglia uno su cento… Ma poi anche la parata di Morata. Va detto che anche Szczesny è stato bravissimo. Sul colpo di testa di Romero avevo già visto la palla dentro, non so come abbia fatto».

L’Atalanta vista con la Juve è sembrata una squadra migliore rispetto all’Atalanta vista finora in campionato. «Credo che giocando con continuità, adesso, in campionato potremo arrivare vicini ai livelli dell’anno passato – ha detto il tecnico nerazzurro -. Però le caratteristiche sono diverse. Giocando con Pessina, de Roon e Freuler abbiamo più copertura e si è visto anche oggi nel primo tempo. Se invece giochiamo con Gomez o Ilicic in attacco, quando non siamo in condizione rischiamo troppo. Sono momenti del campionato, per adesso va bene così. Poi, se cambieranno le condizioni, potremo cambiare anche noi e tornare a essere più offensivi magari. Va detto che questo è un campionato davvero molto bello, con tante squadre che stanno crescendo, più aperto. Ovviamente le grandi nella parte alta della classifica sono più rodate, ma è difficile ogni giornata perché le medio-piccole sono ostiche da affrontare».

Prima del mister, ai microfoni di Sky aveva parlato anche l’autore del gol nerazzurro, Freuler: «Siamo soddisfatti – ha detto lo svizzero -, abbiamo conquistato un punto su un campo difficile. Credo che sia un pareggio giusto. Se ci manca un giocatore come Ilicic? Certo, lui è straordinario. Prima torna ai suoi livelli, prima può decidere da solo le partite e noi siamo contenti».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità