Gasp da gonfiarsi il petto La piazza è stata tutta per lui

Gasp da gonfiarsi il petto La piazza è stata tutta per lui
Atalanta 02 Aprile 2017 ore 18:04

Quella di Gasperini è una macchina perfetta, Gomez è il trascinatore e la difesa protegge la porta che per la quattordicesima volta in trenta giornate resta inviolata. Unico neo? Petagna non riesce a fare gol ma deve stare tranquillo, continuando così arriverà anche il suo turno.

 

 

Berisha 7: torna titolare dopo il forfait contro il Pescara e qualche problema che lo ha messo out per la gara della sua Nazionale, giornata da quasi spettatore mentre i compagni tritano il Genoa fino al 78’ quando Munoz calcia da due passi e lui respinge d’istinto.

Toloi 7: gioca un ottimo primo tempo, soprattutto in fase di spinta offensiva e controllando senza problemi gli inserimenti offensivi di Pinilla e Simeone.

Caldara 8: solita prestazione in pieno controllo della difesa, ciò che stupisce ogni volta che lo si vede in campo è la grande autorevolezza che mette al servizio dei compagni. La ciliegina sulla torta? Il sesto gol stagionale insaccato da due passi nel finale.

Masiello 7,5: Pinilla e Simeone sono due brutti clienti ma lui gioca con la solita grande tranquillità e finisce per essere come sempre uno dei leader del pacchetto arretrato.

 


Conti 8: pienamente recuperato dal problema muscolare, al 25’ spacca lo 0-0 con una rovesciata incredibile e per tutta la gara è bravo a contenere Laxalt proponendosi in fase di spinta (78’ D’Alessandro sv).

Freuler 7: altra ottima prestazione nel giorno in cui tutto sembra facile ma che solo dopo 90’ minuti di questo livello diventa possibile. Conferma il trend che gli ha permesso di conquistare la Nazionale. (81’ Grassi sv).

Kessié 7.5: prima grande occasione al 15’, solo davanti a Rubinho sceglie il pallonetto salvato sulla linea. Al 23’ calcia ancora ma Rubinho mette in angolo. In apertura di ripresa colpisce un palo clamoroso (55’), mezzo voto in meno per il giallo abbastanza ingenuo.

Spinazzola 7,5: solita spina nel fianco, suo al 25’ il cross da cui nasce il vantaggio di Conti e complessivamente è sempre il grande esterno di gamba che tutta Bergamo ha ormai imparato a conoscere.

 

 

Kurtic 7: ottima partita tra le linee, dopo un primo tempo attento e sotto controllo nella ripresa serve a Gomez l’assist del terzo gol e chiude in crescendo una super partita.

Petagna 6,5: inizio complicato, pian piano migliora e poco dopo la mezz’ora conquista il rigore del raddoppio. Alla lunga si incaponisce un po’, cerca sempre il gol con frenesia e prima o poi certamente lo ritroverà.

Gomez 10: un paio di lampi e poi il rigore del 2-0 che mette in ghiaccio il risultato, continua la sua super stagione in-saccando anche il gol dello 0-3 e dello 0-5 salendo a quota 14 in classifica. Leader totale, trascinatore e bomber assoluto della squadra orobica.

All. Gasperini 10: torna a casa sua e chiude la gara con un pokerissimo da urlo che permette di migliorare la classifica, aumentare il divario sulla settima (il Milan) e riproporre la candidatura europea della Dea con una facilità di gioco disarmante ed entusiasmante. Avanti mister.