Gomez e Petagna i migliori Kessie dietro la lavagna

Gomez e Petagna i migliori Kessie dietro la lavagna
Atalanta 26 Settembre 2016 ore 21:52

Improvvisamente, Andrea Petagna e Papu Gomez. Nella preoccupazione generale per un momento complicato e tendente al nero più pesto, l’Atalanta risponde e vince a Crotone trascinata dal centravanti classe 1995 cresciuto nel Milan e da un grande Gomez. Unico neo l’espulsione a Kessie, giusta e meritata per un intervento da evitare che in quel momento del match proprio non serviva a nessuno.

Berisha 6: primo tempo senza nessuna parata, si vede con qualche pallone bloccato a terra ma non è mai veramente impegnato. Sul gol del Crotone non può nulla, conclusione ravvicinata.

Masiello 6,5: controlla le operazioni senza grossi problemi, gli avanti del Crotone sono poca roba e prova anche a far partire l’azione come in occasione della rete di Petagna. Sempre sicuro anche con la squadra in 10 uomini, titolarissimo.

Toloi 6: nessuna difficoltà fino al riposo, nella ripresa cerca anche qualche sortita offensiva e nel complesso disputa una buona gara senza sbavature.

Zukanović 6: spesso in anticipo e bravo a salire per far ripartire l’azione, nella ripresa di testa spizza un paio di buoni palloni ma l’impegno per lui come per gli altri della difesa non è di quelli troppo pesanti.

Konko 6,5: gioca a destra in mezzo al campo e se cava molto bene, è duttile tatticamente e si posiziona sempre nel modo migliore. (83’ Conti 5,5: fallisce il gol del 4-1 al 90’, errore incredibile)

Freuler 7: bella sorpresa. In campo dall’inizio, batte angoli e punizioni laterali e cerca pure molto spesso l’assist vincente per i compagni. Bravo a tenere il campo fino al 95’, merita probabilmente altre occasioni.

 

Atalanta gol

 

Kessie 5: gara normale rovinata da una stupidaggine. Sembra partire piano ma cresce alla distanza e al 33’ colpisce un palo clamoroso dalla linea di fondo. Con la squadra in pieno controllo del match commette un’ingenuità incredibile che gli costa il rosso diretto: ha 19 anni e imparerà, intanto salterà il Napoli ed è un gran peccato.

Kurtić 6,5: pronti, via e divora un gol incredibile solo davanti a Cordaz (1’). All’11’ il suo destro passa fuori dall’incrocio di pochi centimetri, al 40’ segna un gol casuale ma importantissimo e nella ripresa con la squadra sotto di un uomo è bravo a tenere palla guadagnando anche tante punizioni. Prezioso e finalmente decisivo.

Dramé 6: buona corsa e tanta grinta sulla sinistra di centrocampo, tiene bene la posizione e la sua fisicità è spesso importante in fase di copertura e di spinta.

Petagna 7,5: inizio sontuoso, dopo nemmeno un minuto assist per Kurtic che spara su Cordaz, al 3’ insacca di sinistro il suo secondo gol stagionale ed è bravissimo per lunghi tratti a difendere palla per dare respiro ai compagni. Al 33’ libera Kessie in area, complessivamente gioca una gran gara perché è giovane, ma dei tre centravanti finora provati è quello che più di tutti lascia la sensazione di poter difendere palla e far salire la squadra. (88’ Pinilla sv)

Gomez 7,5: parte molto bene, prende un calcio in faccia da Capezzi ma non se ne cura e continua a cercare la giocata decisiva: al 33’ è Ferrari a negargli il gol sulla riga di porta, al 38’ è Cordaz a dire di no sul suo destro a giro. Chiude la prima frazione di gioco con un gol stupendo all’incrocio dei pali, esce nella ripresa per ragioni tattiche (squadra in 10) e si merita solo applausi. (65’ Raimondi 6: entra e si sistema a metà campo dando sostanza al finale di partita).

All. Gasperini 7: nel giorno più difficile, sceglie il 3-4-3 con gli interpreti che dice lui. Dentro Petagna e non Paloschi, dentro Kurtic e non D’Alessandro. Risultato? Gol e grande prestazione del primo, gol del secondo e vittoria meritata. Non è tutto risolto, l’Atalanta non è magicamente guarita ma le partite si preparano meglio dopo una vittoria che con l’acqua alla gola.

Crotone: Cordaz 6,5, Ferrari 5, Dussenne 4,5, Ceccherini 5, Sampirisi 5(57’ Rohden 5,5), Capezzi 5, Crisetig 6 (68’ Nwankwo 6,5), Martella 5, Falcinelli 4,5,Trotta 5(46’ Tonev 5),Palladino 4,5. All. Nicola 4,5.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità