Atalanta
Il caso

Malinovskyi: i post social di Roksana e gli interessamenti di Tottenham e Marsiglia

Da una quindicina di giorni si parla insistentemente della cessione del numero 18 dei nerazzurri. La situazione è in evoluzione e presto potrebbero esserci novità.

Malinovskyi: i post social di Roksana e gli interessamenti di Tottenham e Marsiglia
Atalanta Bergamo, 19 Agosto 2022 ore 08:15

di Fabio Gennari

Siamo a due giorni dalla sfida ai Campioni d'Italia, l'Atalanta domenica farà il suo esordio interno contro il Milan eppure si parla molto (forse pure troppo) della cessione di Malinovskyi. Il centrocampista avanzato della Dea, 29 anni, è sul mercato e la conferma non è arrivata dalle parole della moglie Roksana su Instagram. Quelle sono servite solo ad alzare la tensione attorno ad una situazione che Gasperini aveva già fatto capire molto bene sia alla vigilia che dopo Sampdoria-Atalanta: a precise domande sul futuro del giocatore, il tecnico aveva parlato di scelte e programmi condivise con la società senza mai dichiarare direttamente qualcosa che facesse pensare al fatto che fosse centrale nel progetto.

Alla base di tutto ci sono questioni tecniche. Nulla di più e nulla di meno. E quelle sono tutte in capo a Gasperini. Che Malinovskyi e la moglie stiano bene a Bergamo è fuori di dubbio, ieri proprio Roksana Malinovskyi ha pubblicato su Instagram un paio di storie (poi rimosse) in cui parlava di felicità di stare all'ombra di Città Alta ma anche di soluzione da trovare se non si può rimanere a Bergamo, di "qualcosa che è andato storto". Come in tutti gli spogliatoi del mondo, normale che ci siano dei confronti tra mister e giocatori ma è significativo il fatto che a Genova, nel finale, è entrato l'ucraino (non Boga) e la Dea ha chiuso la gara proprio con Malinovskyi che ha gestito con Lookman l'azione del 2-0.

L'Atalanta non chiude a prescindere alla cessione del numero 18 ucraino ma serve una proposta seria e la valutazione è di almeno 20 milioni. Il tecnico in avanti ha altri elementi che possono garantirgli soluzioni e aspetta un nuovo centravanti (potrebbe essere un giovane da far crescere ma già con buoni numeri a livello europeo). Il giocatore cerca una soluzione che possa garantirgli un minutaggio importante, magari giocando le coppe. Nulla di nuovo, è il calcio e non c'è per forza da cercare sempre una colpa, un episodio, una motivazione che non sia tecnica.

A Malinovskyi si sono interessate Nottingham Forest, Tottenham e Marsiglia. La formazione inglese che ha già preso Freuler ieri ha chiuso per Gibbs-White (classe 2000) del Wolverhampton (stesso ruolo di Malinovskyi) a oltre 50 milioni di euro, la squadra di Conte e quella di Tudor sono entrambe piazze gradite al giocatore e hanno pur in rosa contropartite da monitorare come l'esterno Reguilon e il fantasista Under. Per l'ex Roma, tuttavia, non ci sono sono conferme di un interessamento da parte della Dea. Sono giorni caldi, la situazione va monitorata e anche se la soluzione sembra già scritta bisogna che tutti i tasselli vadano a posto. Serve pazienza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter