Atalanta
Strategie

Il mercato dei giovani italiani: all'estero li comprano, qui si punta sugli svincolati

Non è il caso dell'Atalanta, ma la tendenza della nuova Serie A è quella di comprare svincolati e lasciar partire per l'estero giovani interessanti

Il mercato dei giovani italiani: all'estero li comprano, qui si punta sugli svincolati
Atalanta 01 Agosto 2022 ore 08:45

di Fabio Gennari

C'è una tendenza strana nel mercato che stiamo vivendo. In Italia ci si esalta per giocatori svincolati dal nome affascinante ma su cui diventa difficile costruire progetti a medio termine, all'estero invece ci sono squadre (anche molto importanti) che vengono a prendere ragazzi del nostro campionato e ci puntano per il futuro. Magari si parla pure di elementi che non hanno giocato nemmeno un minuto in Serie A, eppure vengono acquistati da chi in patria è abituato a vincere scudetti.

Scamacca al West Ham, Lucca all'Ajax (dal Pisa) e Viti al Nizza sono tre esempi evidenti di una tendenza che è difficile da comprendere. In Italia il Milan Campione d'Italia prende il talento De Ketelaere dal Bruges per 35 milioni di euro ma è un caso particolare, per il resto si muovono tanti giocatori svincolati o completamente fuori dai progetti delle proprie società d'origine mentre i nostri ragazzi sono poco "pubblicizzati" a certi livelli. Certo, la differenza non la fa l'età del giocatore ma la sua qualità calcistica, però ogni tanto bisogna anche provare a credere un po' di più nei ragazzi di prospettiva.

L'Atalanta, in attesa di capire se arriveranno o meno nuovi giocatori (ad esempio sulle fasce) che possano davvero migliorare la rosa rispetto a quelli già presenti, ovvero Maehle, Hateboer e Zappacosta, ha in rosa una serie di prospetti molto interessanti che spesso non vengono considerati come rinforzi perché devono ancora dimostrare tanto. Okoli e Scalvini, in difesa, sono due prospetti che offrono però già diverse certezze, mentre il portiere Carnesecchi, ora infortunato, è stato cercato dalla Lazio con grande insistenza e piace pure a Napoli e Juventus.

In passato, anche l'Atalanta ha ceduto alle lusinghe di un top club come il Manchester United per Diallo (tra l'altro mai esploso con i Red Devils), ma ora, pensando al futuro, le cose sembrano cambiate. E anche nella valutazione delle prossime mosse è bene ponderare bene ogni scelta. Un esempio? Si parla di Parisi dell'Empoli come nuovo obiettivo per la fascia sinistra: il cartellino costa 10 milioni ma non si capisce come mai l'Atalanta dovrebbe chiudere un'operazione di questo tipo avendo in rosa Zortea che rispetto al giocatore dei toscani ha più presenze in Serie A (29 contro 25) e pure nei professionisti (84 tra A e B contro 79).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter