Menu
Cerca
Le pagelle

Il migliore è Gosens, dietro la lavagna invece Malinovskyi e Zapata con Palomino

Qualcuno si salva bene, come Miranchuk, altri sono sorprendentemente negativi e nel complesso la prova della squadra non è all'altezza

Il migliore è Gosens, dietro la lavagna invece Malinovskyi e Zapata con Palomino
Atalanta 06 Febbraio 2021 ore 17:25

di Fabio Gennari

Prestazione a due volti, avanti di 3 reti la squadra si è praticamente seduta e il Torino pian piano è tornato in gara. Prove molto negative di Malinovskyi e Zapata, anche Palomino non se la gioca al meglio. Bravissimo Gosens, il migliore in campo.

Gollini 6,5: superato da Murru con un tocco sotto al 38’ (salva tutto Gosens), para il rigore a Belotti al 42’ ma il capitano del Torino lo batte sulla respinta. Non ha colpe sul 3-2 e sul 3-3.

Toloi 6: salva su Zaza al 63’ a due passi da Gollini, prima e dopo è autore di una buona partita ma nel contesto del reparto difensivo affonda anche lui.

Romero 5,5: la difesa ad un certo punto è andata fuori fase pur senza che ci fossero grandi segnali. Peccato, passaggio a vuoto anche per lui.

Palomino 5: primo tempo discreto con quel mezzo contatto con Belotti che Fourneau punisce con il rigore, sul gol del 3-2 non è preciso in mezzo all'area di rigore e anche nella ripresa potrebbe fare meglio.

Gosens 7: il migliore in campo. Prima volta da quando è a Bergamo sulla fascia destra, al 19’ è bravo a salire a rimorchio insaccando il cross di Muriel e al 38’ è prodigioso nel salvataggio sullo scavetto di Murru. Nella ripresa un paio di interventi provvidenziali in diagonale. Da applausi.

De Roon 6: assist splendido per Ilicic che vale il vantaggio, tanti recuperi e supporto continuo all'azione offensiva e difensiva.

Pessina 6,5: in mezzo al campo è un gladiatore, recupera e riparte senza soluzione di continuità e alla fine è autore di una gara decisamente buona. (85’ Pasalic sv)

Ruggeri 5: primo tempo con tanta corsa contro Singo, in difficoltà nella seconda metà della prima frazione e sostituito da Djimsiti in avvio di ripresa. (46’ Djimsiti 5: fatica su Belotti, in ritardo su Bonazzoli che insacca il 3-3. Ingresso negativo)

Malinovskyi 4,5: bravo a rilanciare l’azione in occasione del raddoppio, resta l’unica fiammata per lunghi tratti di una partita con tanti errori di scelta e in appoggio. Troppi, troppi errori. (78’ Lammers sv)

Ilicic 5,5: inizio di gara complicato, sbaglia molto ma al 16’ raccoglie un lancio di de Roon e supera Sirigu con un pizzico di fortuna. Serve a Muriel la palla del 3-0, la valutazione non è completamente negativa solo per gol e assist. Anche per lui una prestazione con troppi errori. (58’ Miranchuk 6,5: bella palla a Zapata al 68’, altre 2-3 giocate nello stretto e un gran sinistro sul palo al 77’: perché non inserirlo dall'inizio?)

Muriel 6,5: assist per Gosens al 19’, gol al 21’ con un pregevole tocco sotto e alcune altre buone iniziative. Un po’ meno preciso di altre volte in alcune circostanze. (58’ Zapata 4,5: ancora una volta entra in campo dalla panchina e il suo apporto alla manovra è nullo. Peccato, strategia sbagliata di Gasperini con lui.

All. Gasperini 5,5: con il senno di poi, le scelte non pagano. Vero che la squadra va sul 3-0 ma è anche vero che poi smette di giocare. E tu in panchina devi trovare soluzioni. Con tanti esterni assenti, perché non iniziare con la difesa a 4? Troppi punti persi, troppe occasioni sprecate. Un peccato enorme.