Atalanta

Il Monaco piomba su Sportiello Contatti tra società e giocatore

Il Monaco piomba su Sportiello Contatti tra società e giocatore
Atalanta 07 Luglio 2015 ore 09:47

Sirene francesi per Marco Sportiello, tutto quasi fermo per Zappacosta e Baselli, mentre per la difesa si parla molto dell’ex Palermo Ezequiel Muñoz. Quella di ieri è stata una giornata interlocutoria sul fronte mercato per l’Atalanta, non ci sono avanzamenti particolari nelle trattative ma alcune voci hanno comunque animato le cronache, aggiungendo elementi nuovi sul fronte delle partenze e degli arrivi.

Sportiello, il Monaco è interessato. Nel tardo pomeriggio di lunedì 7 luglio è arrivata la notizia che il Monaco, squadra francese del Principato, sarebbe interessata a Marco Sportiello. Ci sarebbe stato un contatto esplorativo con l’entourage del giocatore, tuttavia in società non è arrivata nessuna richiesta ufficiale: per tanto, non è possibile parlare di trattativa aperta. Anche se si vocifera che la valutazione prospettata ai monegaschi sia di circa 10 milioni di euro. Al momento il ragazzo, reduce dai campionati Europei Under 21, si trova in vacanza, il suo agente proverà certamente a capire meglio le reali intenzioni del Monaco, ma non sarà comunque una trattativa liscia e scontata.

 

_ALF8417

 

Bisogno di monetizzare. L’Atalanta, stando ai rumors registrati nelle ultime settimane, era al lavoro per la partenza di uno (o magari tutti e due) tra Zappacosta e Baselli. Un’eventuale partenza di Sportiello dovrebbe essere adeguatamente monetizzata (l’incasso, nel suo caso, sarebbe al 100% una plusvalenza), ma a quel punto sarebbe urgente trovare un sostituto all’altezza. Nelle scorse settimane si era parlato di Sepe, estremo difensore del Napoli che ha giocato a Empoli, che però oggi sembra sulla via di Firenze. Pure Bardi, titolare all’ultimo Europeo Under 21 e altro portiere appetibile, sta per trovare una sistemazione.

Sportiello può lasciare Bergamo? L’Atalanta non si farà di certo trovare impreparata, il presidente Percassi aveva dichiarato che nessuno è incedibile e quindi anche Sportiello, per un’offerta importante, può lasciare Bergamo. A Rovetta ci sarà modo di scoprire il nuovo secondo portiere Davide Bassi, insieme a lui ci sarà con ogni probabilità il portiere della Primavera Merelli (quindi al momento il rinnovo di Frezzolini è congelato), ma è chiaro che tutti attendono di capire qualcosa di più sul futuro del portiere titolare.

 

V

 

Zappacosta e Baselli, tutto fermo. Il Milan, società che per mesi pareva interessata e in netto vantaggio per Daniele Baselli, ha annunciato nelle ultime ore l’arrivo ufficiale di Jose Mauri, classe 1996 del Parma. A questo punto, con Bertolacci e il recuperato Montolivo in rosa, le possibilità di vedere Baselli in rossonero sono in forte calo e sarà curioso capire chi proverà ad affondare il colpo per accaparrarsi il giocatore. La Fiorentina è sempre interessata all’acquisto, sulle tracce di Baselli ci sono anche altre squadre italiane ed estere ma l’Atalanta aspetta mosse ufficiali. Per Zappacosta vale più o meno lo stesso discorso fatto per il centrocampista bresciano. Roma, Napoli, Juventus e Watford stanno decidendo chi comprare in quel ruolo, si parla molto di Darmian (il Manchester potrebbe a breve alzare l’offerta) e a cascata arriveranno poi i movimenti degli altri. Dopo le vacanze, Zappacosta arriverà in ritiro a Rovetta in attesa di novità concrete.

 

munoz-sampdoria

 

Su Muñoz l’Atalanta sarebbe vigile. Il difensore argentino Ezequiel Muñoz è attualmente svincolato. Dopo l’esperienza al Palermo e il mancato rinnovo, i mesi di prestito a Genova non hanno dato grosse soddisfazioni al calciatore sudamericano. Milan e Roma parevano interessata tra febbraio e aprile, ma non è arrivata nessuna chiusura e quindi il contratto è scaduto. La società del presidente Ferrero avrebbe proposto un nuovo contratto, a Palermo il calciatore guadagnava 700mila euro netti e la proposta ligure viene definita molto interessante. L’accordo tra Muñoz e la Samp pareva molto vicino ma il neo tecnico Walter Zenga ha stoppato tutto perché non è convinto del giocatore dal punto di vista tecnico. Muñoz è un difensore centrale classe 1990, età e caratteristiche tecniche sono interessanti per l’Atalanta e non è detto che a strettissimo giro di posta i dirigenti atalantini non decidano di affondare il colpo, per dare a Reja il nuovo difensore già dal ritiro che inizia domenica.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter