Menu
Cerca
La corsa Champions

Il Napoli ha chiamato, ora l'Atalanta deve rispondere: vincere stasera è fondamentale

I partenopei hanno vinto, ma per la Dea c'è la possibilità di chiudere (quasi) i conti ottenendo 3 punti: serve l'ultimo sforzo

Il Napoli ha chiamato, ora l'Atalanta deve rispondere: vincere stasera è fondamentale
Atalanta 12 Maggio 2021 ore 09:00

di Fabio Gennari

Come prevedibile, il Napoli ha superato ieri sera (11 maggio) senza tanti problemi l'Udinese con un sonoro 5-1 e si è portato al secondo posto in classifica. L'Atalanta e il Milan scenderanno in campo questa sera contro Benevento e Torino ma, indipendentemente da quello che faranno i rossoneri, i bergamaschi sono chiamati a rispondere sul campo con una vittoria pesante. Anzi, pesantissima e quasi decisiva. Arrivare a 75 punti, infatti, potrebbe addirittura chiudere già oggi i conti Champions o, come probabile, mettere la squadra di Gasperini nella condizione di poterlo fare tra sabato a Genova e la domenica successiva con il Milan.

La partita non ha bisogno di troppe presentazioni, il Benevento vive una situazione quasi disperata e in caso di sconfitta sarebbe quasi aritmeticamente in Serie B. Gli uomini di Inzaghi non molleranno fino alla fine ma il loro 2021 è stato finora disastroso, con appena due vittorie all'attivo, seppur con la soddisfazione di aver battuto la Juventus in casa sua poche settimane fa.

Proprio la Juventus, al netto del fatto che l'Atalanta debba vincere, è l'altro motivo di grande interesse di giornata. I bianconeri saranno di scena a Reggio Emilia con il Sassuolo, vista la prestazione di domenica scorsa contro il Milan è difficile pensare a una squadra bianconera sontuosa e sul pezzo, ma in attesa di vedere i risultati finali c'è subito un conto importante da fare: se la Juve non vincesse a Reggio Emilia e la Dea battesse il Benevento, alla Champions matematica mancherebbe solo un punto.

Ci sarebbe anche una combinazione che potrebbe chiudere la corsa Champions dei bergamaschi già questa sera: Atalanta-Benevento 1, Sassuolo-Juventus 1 e Lazio-Parma x porterebbe l'Atalanta a quota 75, con Juventus a 69 e Lazio (potenzialmente) a 68. Chiaro che uno scenario simile sarebbe clamoroso, ma le vie del calcio sono infinite e chissà che davvero non si possa iniziare a pensare prima del previsto alla finale di Coppa Italia di mercoledì 19 maggio al Mapei Stadium di Reggio Emilia.