Verso Lisbona

Il Paris Saint-Germain batte il Lione ai rigori (6-5) in Coppa di Lega, ma non impressiona.

Seconda vittoria di fila per la formazione parigina. Il loro gioco, però, non è esaltante e non sembrano certo al meglio della forma

Il Paris Saint-Germain batte il Lione ai rigori (6-5) in Coppa di Lega, ma non impressiona.
01 Agosto 2020 ore 00:10

di Fabio Gennari

Si chiude con il quarto trofeo stagionale (su quattro) l’annata francese del Paris Saint-Germain. I prossimi avversari dell’Atalanta in Champions League hanno superato ai rigori per 6-5 il Lione in finale di Coppa di Lega. Come detto, si tratta del quarto titolo dopo Coppa di Francia, Supercoppa e scudetto (assegnato a tavolino), ma la partita non ha regalato spunti per i quali l’Atalanta debba preoccuparsi in modo clamoroso. Hanno qualità, certo, ma senza Di Maria (squalificato) perdono tantissimo in fase offensiva.

La gara è durata 120′ minuti, dopo un’ora tutte e due le squadre sono sembrate vittima di un calo netto e il tecnico Tuchel ha dovuto pure togliere Kurzawa (terzino destro) per un problema muscolare. Nel corso del secondo tempo, anche Icardi e Thiago Silva sono usciti acciaccati: nelle prossime ore saranno da valutare. Il 4-3-3 dei francesi, prima con Di Maria e Icardi insieme a Neymar (che ha giocato 120′ minuti) e poi con Sarabia per l’ex Inter, vive soprattutto di fiammate in verticale. Sul piano del gioco, l’Atalanta tesse la sua tela in modo molto diverso.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia