Josip è di un’altra categoria Remo Freuler s’è svegliato

Josip è di un’altra categoria Remo Freuler s’è svegliato
Atalanta 21 Ottobre 2018 ore 17:38

Ilicic a valanga, ma tante altre buonissime prestazioni, con Palomino e Freuler su tutti e una ritrovata fiducia che alimenta la prova generale di grande livello offerta sul campo dell’ultima in classifica. Prima vittoria esterna, seconda goleada della stagione (dopo il 4-0 della prima giornata sul Frosinone) e tanti saluti ad ansie e preoccupazioni: ora serve continuità, dateci subito la prossima sfida!

 

 

Gollini 6: nel primo tempo si nota solo quando corre incontro a de Roon appena dopo l’1-0. Nella ripresa continua a prendere solo un gran freddo fino all’82, quando va a contrasto con Meggiorini e causa il (dubbio) rigore per i clivensi.

Toloi 7: dalle sue parti gira a vuoto Pucciarelli, lui riparte con ottima spinta e trova anche spesso la strada giusta per i compagni d’attacco. Nella ripresa, la partita è subito finita grazie a Ilicic e nonostante un brutto colpo al ginocchio lui continua a controllare le operazioni fino al fischio finale, senza intoppi.

Palomino 8: gioca un primo tempo semplicemente impressionante. Stepinski a un certo punto lo vede addirittura dappertutto per il numero di interventi dell’argentino che lo mandano fuori giri. Anche nella ripresa continua a giocare benissimo e senza sbavature. Centrale d’altri tempi con grande senso dell’anticipo.

Mancini 6,5: vice Masiello di giornata, si muove molto bene fino al riposo, rischiando poco o nulla. Anche nella ripresa è attento, meritandosi solo il giallo nel finale per un intervento su Depaoli certamente evitabile. Peccato veniale.

 

 

Hateboer 6: molto propositivo, arriva due o tre volte in posizione pericolosa e cerca pure il tiro. Ripresa diligente e senza grandi squilli fino a quando serve un brutto pallone a Gollini, che a contrasto con Meggiorini causa il rigore. Mezzo voto in meno per l’episodio.

De Roon 7: arriva male su un bel cross di Hateboer all’11’ e il sinistro è alto; si riscatta al 25’ con un destro da fuori area che fulmina Sorrentino e sblocca la situazione. Da quel momento in poi l’Atalanta è una valanga e lui tiene botta senza mai arretrare.

Freuler 7,5: primo tempo sui livelli del miglior Freuler visto a Bergamo; catalizza il gioco e cuce la manovra con grande continuità d’azione risultando tra i migliori in campo. Remo, basta solo un po’ di grinta in più come oggi e sei formidabile. Avanti. (73’ Zapata 6: buon ingresso, finale senza squilli dove ci mette cuore e grinta).

Gosens 7: propositivo, preciso, costantemente in movimento e bravo a smarcarsi per tutto il primo tempo senza però trovare la giocata giusta. Si riscatta a inizio ripresa con l’assist per Ilicic sul 4-0, poi segna un meraviglioso gol che vale il 5-0 e si rilancia alla grande.

Ilicic 8,5: parte bene, al 13’ insacca il cross di Gosens ma la posizione è di fuorigioco; si riscatta al 28’ con sinistro a giro semplicemente meraviglioso da fuori area che vale il 2-0. A inizio ripresa insacca il 3-0 con un bel sinistro da fuori area, dopo due minuti fa 4-0 su assist di Gosens e dopo un’ora lascia il campo tra gli applausi di tutto lo stadio. Giocatore di categoria superiore, se sta bene gioca sempre. (60’ Pasalic 6: ultima mezz’ora senza squilli, diligente anche se qualche giocata in più poteva farla).

 

 

Barrow 6,5: è il meno ficcante di primi 45’ minuti ma spesso si rende comunque utile; a inizio ripresa si muove bene e smarca Gosens in occasione dell’azione che vale il 4-0 di Ilicic e complessivamente è protagonista di una buona partita. (79’ Rigoni s.v.).

Gomez 7: prima occasione al 2’ su assist di Barrow alto di pochissimo, al 6’ Gosens lo innesca ancora e non è preciso, ma nel primo tempo gioca da autentico trascinatore. Anche nel secondo tempo si mantiene su ottimi livelli, non arriva il gol ma è un dettaglio se la prestazione e l’approccio sono questi. Avanti, il gol serve sabato con il Parma.

Gasperini 8: insiste con la sua idea di gioco, cambia un paio di interpreti e trova in un colpo solo tutti i gol che non aveva trovato in tante altre occasioni. Il gioco continua a essere molto buono, chiaramente con un Ilicic in queste condizioni diventa tutto più semplice. Avanti mister.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli