Vittoria importante

La Roma ha vinto 2-1 sul campo dell'Ajax: ecco perché è una buona notizia per la Dea

La formazione di Fonseca, unica squadra rimasta in Europa delle italiane, ha vinto ad Amsterdam ipotecando il passaggio del turno

La Roma ha vinto 2-1 sul campo dell'Ajax: ecco perché è una buona notizia per la Dea
Atalanta 09 Aprile 2021 ore 00:12

di Fabio Gennari

Grazie a un gran gol di Ibanez a pochi minuti dal fischio finale, la Roma ha vinto ieri sera (9 aprile) per 2-1 sul campo dell'Ajax ad Amsterdam. Era la gara di andata dei quarti di finale di Europa League, i giallorossi settimana prossima giocheranno allo stadio Olimpico la sfida di ritorno e a questo punto sono parecchie le possibilità di passare il turno per accedere alla semifinale che vedrà dall'altra parte del campo (molto probabilmente) il Manchester United.

Per i nerazzurri si tratta di una notizia importante. La Roma attualmente è attardata in classifica di 7 punti rispetto alla Dea, ma l'accesso alla prossima Champions League i giallorossi potrebbero tentarlo proprio vincendo l'Europa League. Non si tratta di un percorso semplice, ma senza dubbio è più "corto": alla fine della manifestazione mancano appena quattro partite e a Dzeko e compagni basterà non perdere con l'Ajax al ritorno (o farlo per 1-0) e sarà semifinale.

Nel caso in cui la Roma vincesse l'Europa League e restasse fuori dalle prime quattro in classifica, l'anno prossimo l'Italia avrebbe cinque squadre nella massima competizione europea: il regolamento infatti consente fino a un massimo proprio di cinque formazioni della stessa nazione in una coppa europea e per il nostro calcio si tratterebbe di un risultato davvero prestigioso.

Il vero motivo per cui, per noi nerazzurri, è molto prezioso il successo della Roma, però, è legato al calendario. Se passasse il turno, la squadra di Fonseca giocherebbe giovedì 29 aprile la gara di semifinale di andata, esattamente una settimana dopo Roma-Atalanta. È possibile che i giallorossi a un certo punto mollino il campionato per fare all in sulla vittoria dell'Europa League e considerando anche gli infortuni è chiaro che le forze fresche e i giocatori migliori sarebbero preservati per l'impegno europeo.

Nessuno pensi minimamente che a Roma sarà semplice, ma è innegabile che un conto è affrontare una squadra che ha i tuoi stessi obiettivi e può sfruttare l'ultima cartuccia per rientrare in gioco, diverso è trovare giocatori che sono completamente focalizzati su un altro obiettivo e pur scendendo in campo con il piglio del professionista non possono avere motivazioni simili ai nerazzurri.