Il personaggio

La strana storia di Palomino, l’uomo che ribalta le romane

Nonostante qualche sbavatura, il numero 6 nerazzurro alla fine è sempre protagonista e in campo i risultati si vedono

La strana storia di Palomino, l’uomo che ribalta le romane
25 Giugno 2020 ore 09:50

di Fabio Gennari

Josè Luis Palomino è un difensore argentino classe 1990. A gennaio ha compiuto 30 anni, da pochi mesi è diventato papà e fuori dal campo sembra la persona più tranquilla del mondo. Appena dentro il terreno verde, però, si trasforma. A volta commette errori banali, è capitato che favorisse anche i gol degli avversari con qualche svarione, ma ha un pregio enorme: non molla mai di un centimetro. Fino alla fine, nemmeno quando tutto sembra perduto. Non a caso i suoi tre gol con la Dea sono tutti speciali.

Il primo lo segnò a Crotone sotto un’acquazzone da ricordare e servì per fissare il punteggio sull’1-1; gli altri due li ha insaccati ne giro di poche partite tra Roma e Lazio. Sempre nella stessa porta, sempre su azione di calcio d’angolo e sempre sul secondo palo. Il momentaneo 1-1 contro la formazione giallorossa venne poi completato nel tabellino dal 2-1 di Pasalic, con la Lazio invece è toccato a lui siglare il punto del definitivo vantaggio. Forse è un segno del destino. Di certo uno come lui, per spirito e applicazione, nelle squadre di Gasperini gioca sempre.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia