Atalanta

La Dea sfodera il settebello Ok D'Alessandro e Freuler

La Dea sfodera il settebello Ok D'Alessandro e Freuler
Atalanta 13 Luglio 2016 ore 19:19

Tre tempi di gioco, 7 gol (a 1) contro la Rappresentativa Val Seriana e uno 0-0 in famiglia con infortunio finale a Luca Cigarini. C’è un po’ di tutto nel pomeriggio di Rovetta, dopo un paio di forti temporali i nerazzurri hanno superato agevolmente i dilettanti locali e tutti i giocatori hanno messo nelle gambe almeno un’ora di gioco.

 

MARL9467

 

Atalanta–Rappresentativa Val Seriana. Tanti esperimenti per Gasperini nella prima uscita stagionale dei nerazzurri. Il 3-4-3 opposto all’inizio della sfida alla Rappresentativa Val Seriana vede Raimondi nei tre centrali di difesa con Stendardo e Djimsiti, Gagliardini con Carmona al centro (Conti e Spinazzola sulle fasce) e il trio Kurtic, Petagna Gomez davanti. Lo schieramento del mister di Grugliasco è camaleontico, tralasciando il valore tecnico del match la squadra cerca subito di mettere in pratica un calcio aggressivo soprattutto sulla destra dove Raimondi, in costante proiezione, Conti e Kurtic cercano continuamente il fondo.

Sulla fascia mancina Spinazzola gira al largo rispetto a Gomez, il numero 10 della Dea così è libero di cercare l’uno contro uno e la palla in area per i compagni oppure l’inserimento. Le prime occasioni del match sono  targate Raimondi (palo esterno al 3’), Conti (parata di Bogazzi al 4’) e Petagna (sinistro su assist di Gomez all’8’), ma è a cavallo del 12’ che Gomez spinge sull’acceleratore: prima bel cross per Petagna che non ci arriva di un soffio e poi sinistro in corsa su assist di Spinazzola che si stampa sulla traversa.

I carichi di lavoro si fanno sentire, ma prima del fischio finale del primo mini tempo (la sfida si articola su 3 tempi da 30’ minuti) ci pensa Gomez a spaccare l’equilibrio: palla in verticale di Kurtic (29’), taglio del numero 10 alle spalle dei difensori e tocco morbido a scavalcare Bogazzi in uscita. Poco prima della fine, altre due occasioni sempre per Gomez che sfiora il raddoppio prima del fischio finale.

 

MARL9543

 

Nella seconda parte della sfida, Gasperini cambia tutta la squadra e presenta Masiello, Toloi e il giovane Caldara davanti a Bassi, D’Alessandro e Dramè sulle corsie esterne con Kessie (maglia numero 19 per lui, eredità pesante di German Denis) e Cigarini al centro con il tridente Freuler–Paloschi–Monachello. Anche in questo caso, Gasperini piazza un centrocampista nel tridente (Freuler) lasciando a D’Alessandro tutta la fascia a disposizione.

Tra la nebbia dovuta non ai fumogeni ma alle salsicce cucinate alla griglia dagli addetti di Rovetta, l’Atalanta sblocca quasi subito il risultato con una doppia zampata di Paloschi e D’Alessandro: il tocco del numero 43 è elementare su cross di Freuler, mentre l’esterno romano sfrutta una bella palla in verticale del centravanti arrivato dallo Swansea e supera Tanghetti. Il terzo gol della ripresa porta la firma di Masiello che all’11’ insacca sotto la traversa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la rete del 4-0 è di Monachello che sfrutta il secondo assist di Freuler e appoggia facilmente in porta.

Al 20’ la il giovanissimo Carobbio (classe ’97) costringe Bassi alla parata, ma dopo il pericolo scampato l’Atalanta allunga ancora con la premiata ditta Paloschi-D’Alessandro. Il centravanti difende palla al centro del campo e smista per il compagno, galoppata centrale e rete tra le gambe del portiere. Al 22’ st i nerazzurri segnano ancora con Freuler (assist di Monachello) la rete del 7-0. Nel finale la Rappresentativa Val Seriana trova il gol della bandiera con Confalonieri (28’ st) e l’imbucata subita dalla difesa orobica non rende felicissimo mister Gasperini in panchina.

 

MARL9477

 

Atalanta–Rappresentativa Val  Seriana 7-1

Reti: 29’ pt Gomez (A), 7’ st Paloschi (A), 7’ st e 21’ st D’Alessandro(A) , 11’ st Masiello(A), 17’st Monachello (A) , 22’ st Freuler (A), 28’ st Confalonieri.

Atalanta 1 Tempo (3-4-3):  Sportiello, Raimondi,Stendardo, Djimsiti, Conti, Gagliardini, Carmona, Spinazzola, Kurtic, Petagna, Gomez. All. Gasperini.

Atalanta 2 Tempo (3-4-3): Bassi, Masiello, Toloi, Caldara, D’Alessandro, Kessie, Cigarini, Dramè, Freuler, Paloschi, Monachello. All. Gasperini.

Rappresentativa Val Seriana: Bogazzi, Birolini, Gotti, Bergamelli, Caccia, D’Agostino, Pulcini, Piccinini, Uccelli, Legrenzi, Confalonieri. All. Radici.

 

MARL9523

 

Sfida in famiglia: nerazzurri contro bianchi. L’ultima parte dell’amichevole si gioca in famiglia, il tecnico piemontese mette di fronte gli uomini schierati nel primo tempo in maglia bianca e quelli della ripresa con la casacca nerazzurra per un carico complessivo di circa 60 minuti nelle gambe di tutti i giocatori di movimento a disposizione. Unica variazione, Raimondi esce dalla formazione e al suo posto gioca Caldara con Brivio inserito nella squadra nerazzurra sulla fascia mancina.

La partita, ovviamente, è molto più equilibrata sia per i valori in campo che per i carichi di lavoro, ma dopo 10’ minuti i nerazzurri restano in 10 uomini per un infortunio a Cigarini. Il numero 21 emiliano, in un contrasto con Gagliardini, mette male il piede sinistro ed è costretto ad uscire per un problema alla caviglia sinistra. I giocatori paiono palesemente stanchi e dopo una ventina di minuti abbondanti Gasperini decide che è sufficiente così: zero gol, zero occasioni e zero emozioni anche se era decisamente improbabile aspettarsi di più.

Atalanta Bianca–Atalanta Nerazzurra 0-0

Atalanta Bianca (3-4-3):  Sportiello, Djimsiti, Stendardo, Caldara, Conti, Gagliardini, Carmona, Spinazzola, Kurtic, Petagna, Gomez. All. Gasperini.

Atalanta Nerazzurra (3-4-3): Bassi, Masiello, Toloi, Dramè, D’Alessandro, Kessie, Cigarini, Brivio, Freuler, Paloschi, Monachello. All. Gasperini.

 

MARL9445

 

Gasperini: un buon allenamento. Al termine della prima uscita stagionale della Dea, ha parlato il tecnico Gasperini e si è detto soddisfatto di quello che ha visto. «È stato un buon allenamento, abbiamo scelto 3 tempi da mezz’ora ciascuno per dare la possibilità a tutti di mettere 50-60 minuti nelle gambe. Cigarini? Dovrebbe essere solo una contusione. Paloschi subito in gol? Queste partite, anche se con i ranghi un po’ mischiati, servono per iniziare a vedere i primi movimenti, per valutare il lavoro e per mettere benzina nelle gambe. Gomez? È un giocatore importante, lo conosciamo. Vedremo anche con lui quale sarà la soluzione migliore».

Le formazioni iniziali hanno confermato alcune prove tattiche che il tecnico sta portando avanti come il centrocampista inserito nei tre attaccanti e un esterno puro nei tre difensori. «Sono prove che si fanno sia per valutare i giocatori che per trovare identità di squadra provando i movimenti che poi serviranno nelle gare che contano. L’adattamento ad un ruolo diverso è significativo, ho già avuto delle risposte importanti e delle conferme che mi aspettavo: siamo solo all’inizio, avremo tante altre occasioni per rivedere tutto e per migliorare ancora».

Ma c’è qualcuno che sta stupendo il tecnico atalantino? «Tutti i ragazzi mi stanno dando massima disponibilità, i carichi sono molto pesanti ma c’è massima applicazione. Ci sono elementi che mi stanno sorprendendo favorevolmente come ad esempio Freuler, magari è arrivato in condizione migliore rispetto ad altri compagni, ma sta facendo molto bene. Non è l’unico, ce ne sono altri e dobbiamo solo andare avanti a lavorare. Kessie? Lo conosco dall’anno scorso, non è una novità. Sul campo si vedono tutte le qualità che conoscevamo, vedendolo si capisce perché tante squadre importanti sono su di lui. Credo che possa fare una stagione importante».

L’ultima battuta è per il mercato. «Stiamo lavorando, il mercato è bloccato per tutti e addirittura si andrà avanti fino al 31 agosto, dopo due giornate di campionato. Questo lo trovo molto negativo, tutti cercheremo di migliorare la squadra, anche l’Atalanta sarà attiva e speriamo di fare il massimo per rendere ancora più competitiva la rosa».

Trasferta a Leeds: la Curva non farà il charter. A poche ore dall’amichevole, la società nerazzurra ha comunicato le modalità di acquisto e richiesta per chi fosse interessato a seguire la squadra a Leeds nella trasferta di sabato 30 luglio. «Il Leeds United ha comunicato la procedura per l'acquisto dei biglietti in prevendita riservata ai tifosi ospiti per la partita amichevole di sabato 30 luglio allo stadio Elland Road di Leeds (fischio d'inizio alle 15 locali, le 16 in Italia). I tifosi interessati possono mandare una mail a tickets@leedsunited.com indicando nome, cognome e indirizzo e saranno ricontattati per i dettagli relativi al pagamento dei tagliandi d'ingresso. I biglietti poi potranno essere ritirati direttamente allo stadio nel giorno della partita.Il costo dei biglietti è di 12 sterline per gli adulti, 6 sterline per i ridotti (over 60 e Under 21)». Gli ultras della Curva Pisani, a differenza della passata stagione quando si giocò a Londra con il QPR, non organizzeranno nessun volo charter per la partita.

Seguici sui nostri canali