Si riprende

L’Italia riparte (con molta calma), il calcio ancora no: allenamenti dal 18 maggio, forse

Nei prossimi giorni si conosceranno tutti i dettagli ma servono altri approfondimenti per fissare delle date certe

L’Italia riparte (con molta calma), il calcio ancora no: allenamenti dal 18 maggio, forse
Atalanta 27 Aprile 2020 ore 08:45

di Fabio Gennari

In attesa della conferma definitiva dei protocolli e di conoscere tutti i dettaglio su come si potrà ripartire, il discorso di Conte alla nazione ha confermato un paletto importante: dal 4 maggio si possono riprendere gli allenamenti degli sport individuali, mentre per il 18 è fissato l’avvio per gli sport a squadre. Le parole del Presidente del Consiglio non hanno svelato troppi dettagli ma ci ha pensato poco dopo il ministro dello Sport Spadafora a confermare come non ci sia ancora chiarezza sulla ripresa del calcio.

«Riceviamo pressioni – ha detto su Rai 2 -, ma il fatto che non abbiamo ancora garantito una data per il ritorno del campionato è perché non possiamo ancora stabilirlo con certezza, non perché non siamo in grado di decidere. Ci è stato fornito un protocollo per la ripresa dalla squadre di A, che però i membri del comitato tecnico-scientifico hanno giudicato ancora non sufficiente. Necessita di approfondimenti, che verranno fatti nei prossimi giorni e in base ai quali ci regoleremo. Ma figuratevi se io voglio boicottare il campionato di calcio».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli