Menu
Cerca
Il personaggio

Lituania-Italia 0-2, la grande felicità di Rafael Toloi: «Esordio davvero emozionante»

Dopo due sfide in cui non è entrato nemmeno nella lista dei panchinari, a Vilnius il centrale nerazzurro ha giocato per tutta la partita con ottimi risultati

Lituania-Italia 0-2, la grande felicità di Rafael Toloi: «Esordio davvero emozionante»
Atalanta 31 Marzo 2021 ore 23:27

di Fabio Gennari

Subito dopo il fischio finale, al termine di una partita giocata con il solito piglio da leader anche se era la sua prima presenza con la maglia azzurra, Rafael Toloi ha parlato ai microfoni della Rai e ha esternato con un grande sorriso il suo stato d’animo. «È stata un’emozione molto grande la prima partita con l’Italia, il mio esordio in Nazionale. Fin dal primo giorno mi sono inserto bene, il gruppo è fantastico e sono contento di essere in questa famiglia. La gara non era semplice, il campo sintetico non permette di fare girare velocemente la palla, ma abbiamo vinto e sono davvero contento».

Una delle doti più importanti che vengono riconosciute al centrale della Dea è la duttilità, e infatti con l’Italia Mancini lo ha schierato in una posizione un po’ diversa rispetto al solito. «Qui in Nazionale ci mettiamo a quattro in difesa e quindi ho giocato praticamente da terzino. Nell’Atalanta siamo in campo a tre, con le ali che si muovono alte. Non ho trovato grandi differenze, avevamo l’obiettivo di fare 3 punti e chiudere con una vittoria. Adesso è tempo di tornare a casa, ritrovare l’Atalanta e continuare il percorso a Bergamo: stiamo facendo molto bene».

Già, l’Atalanta. È proprio dalle prestazioni con la Dea che passano le possibilità di Toloi di entrare nella lista dei 23 (o 25, se la Uefa dovesse consentire l’ampliamento delle rose richiesto da molte federazioni) che Mancini porterà all’Europeo. «Non sono più un ragazzino – ha detto con grande franchezza il difensore nerazzurro -, ho 30 anni e sapevo bene che questa opportunità per me era unica. Ho cercato di fare del mio meglio e di sfruttarla: non era facile, sono felice del mio esordio e adesso penso solo a fare il mio lavoro con l’Atalanta. Solo questo può portarmi ancora in Nazionale. Sono stati dieci giorni bellissimi».

Nella gara contro l’Udinese partirà dunque la rincorsa del numero 2 di Gasperini alla rassegna continentale al via l’11 giugno. È difficile oggi ipotizzare una convocazione per Toloi, ma di certo il rendimento stagionale è di alto livello e lui ha tutte le possibilità di farcela e diventare l’ennesimo oriundo a difendere i colori della nostra Nazionale in una grande manifestazione.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli