Menu
Cerca
Le pagelle

Muriel devastante, Malinovskyi una certezza (6 gol e 9 assist), Zapata implacabile cecchino

Grande prova corale, attaccanti sugli scudi ma bella risposta anche di Gollini e di tutta la difesa che non lascia che le briciole al Bologna

Muriel devastante, Malinovskyi una certezza (6 gol e 9 assist), Zapata implacabile cecchino
Atalanta 25 Aprile 2021 ore 22:58

di Fabio Gennari

Bella prova corale dei nerazzurri, sugli scudi i giocatori d’attacco ma tutta la squadra risponde alla grande trovando una bella goleada che cancella quel pizzico di delusione rimasto in testa dopo la sfida di Roma.

Gollini 6,5: si vede al 9’ con una parata non semplice a tu per tu con Skov Olsen, bravo anche all’11’ sul siluro da fuori area ancora del numero 11 dei felsinei e per tutto il resto della partita è praticamente spettatore non pagante della mareggiata nerazzurra che travolge il malcapitato Bologna.

Toloi 6,5: dalla sua parte il Bologna non sfonda praticamente mai e questo accade in gran parte per merito suo. Gara di livello, in pieno controllo della situazione. (72’ Caldara sv: entra a partita praticamente finita)

Romero 6,5: guadagna il calcio di rigore del 2-0 (cinturata clamorosa di Danilo), episodio importante dentro una partita condotta da protagonista senza nessuna difficoltà. Protagonista anche sul rosso di Schouten.

Djimsiti 6,5: vale lo stesso discorso fatto per i compagni di reparto, sull’occasione iniziale di Skov Olsen è lui a farsi saltare ma nel resto della partita è bravo a proporsi anche in avanti. Sfiora il 6-0 all’88’.

Hateboer 7: torna titolare dopo oltre 3 mesi (era fuori da Milan-Atalanta 0-3 del 23 gennaio scorso) e corre a perdifiato fino alla fine. Mezzo voto in più proprio per la lunga assenza cui ha fatto seguire una bellissima risposta.

de Roon 7: gara di grande sostanza, la terza in una settimana eppure sembra non avere nessun contraccolpo legato alla stanchezza e tante corse per tutti i compagni.

Freuler 7: meno incisivo e preciso di altre volte, sbaglia qualche pallone di troppo nel primo tempo ma nella ripresa torna sui suoi livelli e al 57’ recupera il pallone che poi deposita in rete per il 3-0. (62’ Pessina 6,5: la gara è finita ma lui trova lo stesso il modo di guadagnarsi la pagnotta)

Maehle 6: soffre troppo Skov Olsen in avvio di gara e infatti l’11 del Bologna sfiora pure il gol, cresce bene con il passare dei minuti e alla fine è bravo a servire Miranchuk sul 5-0.

Malinovskyi 7,5: avvio di gara di alto livello, manda un paio di volte in porta i compagni ma al 22’ è lui a sfruttare un clamoroso assist di tacco di Muriel e a segnare il gol del vantaggio (72’ Ilicic 6,5: entra a gara conclusa ma cerca in 2-3 circostanze di andare in gol senza fortuna).

Muriel 7,5: parte con qualche sbavatura, al 22’ assist di tacco (geniale) per il vantaggio di Malinovskyi e al 23’ palo da applausi dopo un doppio dribbling in area che nemmeno Alberto Tomba. Ha una voglia matta di fare gol e ci riesce al 44’ su rigore. Quando è in serata diventa devastante.  (62’ Miranchuk 6,5: inizia con qualche sbavatura, al 73’ piazza all’angolino il pallone del 5-0 con una facilità disarmante e poco prima era stato bravissimo nell’assist per Hateboer)

Zapata 7: grande lotta con Soumaoro fin dalle prime battute, al 59’ segna il 4-0 su assist di Malinovskyi e complessivamente è bravo a non uscire mai dalla gara. (78′ Lammers sv)

All. Gasperini 8: la squadra gioca a memoria, inizialmente si arrabbia per la troppa frenesia dei suoi, ma alla fine applaude i suoi che segnano 5 reti e potrebbero addirittura farne qualcuno in più.