Niente Empoli per Barrow Per Zapata è l’ora dei gol

Niente Empoli per Barrow Per Zapata è l’ora dei gol
Atalanta 23 Novembre 2018 ore 08:32

Barrow è fuori causa, all-in su Duvan Zapata. L’allenamento del giovedì a Zingonia ha svelato un problema all’occhio per il giovane attaccante gambiano: per via di una forte pallonata il classe 1998 di Gasperini sarà costretto a stare a riposo qualche giorno e quindi a Empoli non ci sarà. Dopo Il grande secondo tempo di Bologna e la bella prova contro l’Inter, l’attacco della Dea sarà dunque completato da Zapata e in gare come quella di Empoli la sua fisicità può risultare decisiva.

 

 

Solo un gol finora in campionato. Duvan Zapata finora è stato protagonista in campionato in termini realizzativi solo nella sfida contro il Bologna. Entrato nella ripresa al posto di un inesistente Barrow, il numero 91 è stato importante sia nell’azione del primo gol che in quella del raddoppio e ha insaccato da due passi un pallone vagante in area dopo il tocco sfortunato di Mbaye. Nella successiva sfida contro l’Inter, Zapata ha sfiorato il gol dopo una manciata di minuti e si è comunque ben disimpegnato anche sul piano della manovra.

In generale, tra campionato e qualificazioni all’Europa League, sono 18 le presenze stagionali con tre reti all’attivo (oltre a quella di Bologna ha segnato anche sia all’andata che al ritorno contro l’Hapoel Haifa) e tre assist (Roma, Milan e Sarajevo sempre in trasferta). Un po’ tutti ci si aspettava un impatto più forte in zona gol, ma nei meccanismi di Gasperini nulla viene per caso e quindi il tempo risulta una variabile determinante per la valutazione del ragazzo.

 

 

 

Rodaggio finito, adesso gioca bene. Le sue caratteristiche sono molto diverse da quelle di Petagna e, se consideriamo che l’Atalanta in un colpo solo ha perso anche Cristante, a inizio stagione è normale che tante piccole grandi cose del bel calcio visto in passato siano rimaste per strada. Gasperini è stato molto bravo a ridisegnare l’attacco e con Ilicic affiancato a Zapata il numero 10 Gomez ha potuto mettersi in una posizione di appoggio che sta dando grandi frutti.

La vera chiave di volta per Duvan Zapata è la possibilità di partire un po’ defilato a sinistra con più campo in avanti, contro l’Inter un paio di allunghi palla al piede hanno esaltato il pubblico e messo in grande difficoltà Skriniar. Che sia lanciato nello spazio o chiamato a battagliare in area di rigore, Zapata con il gol di Bologna ha acquisito fiducia e adesso si aspettano altre risposte in una fase di stagione dove con i suoi gol, in aggiunta a tutto quanto di buono la squadra sta esprimendo, si può veramente sognare in grande.

 

 

Tifosi a Empoli, si va verso i 1000. E a proposito di sognare in grande, a Empoli ci sarà un’altra grande dimostrazione di affetto da parte dei tifosi della Dea. A venerdì mattina (ultimo controllo ore 6.45) i biglietti venduti sono 872 e con ancora due giornate piene per l’acquisto (si chiude sabato alle 19) è possibile puntare a quota mille. I bus organizzati sono una decina, Empoli è una trasferta relativamente tranquilla ma logisticamente  scomoda (si punta su Firenze e poi via verso il mare per una trentina di km) eppure i tifosi hanno risposto ancora una volta alla grande. In questa stagione, tutte le volte che non ci sono stati limiti sull’acquisto dei biglietti il settore ospiti ha regalato emozioni e un gran colpo d’occhio. Anche al Castellani ci sarà uno spicchio di Bergamo a trascinare l’Atalanta verso un sogno chiamato Europa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli