Ok Barrow, de Roon e Freuler ma Gosens vola sopra tutti

Ok Barrow, de Roon e Freuler ma Gosens vola sopra tutti
Atalanta 22 Aprile 2018 ore 18:23

Giocano bene in tanti, si meritano applausi tutti, ma il migliore in campo è senza dubbio Robin Gosens. Il tedesco segna e gioca una grandissima partita, appena dopo di lui i più bravi sono de Roon e Barrow oltre a Freuler per un gruppo che, ancora una volta, regala emozioni uniche. Bravissimi tutti, con Gasperini in testa.

 

 

Berisha 6: dopo un primo tempo assolutamente da spettatore, il primo tiro in porta di Ljaijc diventa subito gol (sul suo palo…) ma si riscatta al 33’ con un’uscita di piede che salva tutto su Ljajic e complessivamente la gara è sufficiente.

Toloi 6,5: sbaglia qualche appoggio di troppo nel primo tempo e certi errori non sono da lui, alla lunga migliora e fino alla fine tiene bene il campo risultando sicuro e come al solito molto prezioso.

Caldara 7: annulla Belotti per tutto il primo tempo, anche nella ripresa riesce a contenerlo senza grandi problemi e alla fine è il migliore dei tre centrali pur giocando contro l’attaccante più pericoloso. È tornato al posto giusto nel momento giusto.

Mancini 6,5: grande inizio su Edera, lo anticipa costantemente e si concede anche qualche sortita in avanti molto interessante. Al 25’st sfiora il 3-1 con un bel colpo di testa, esce nel finale per qualche guaio muscolare al flessore destro, prestazione molto positiva. (35’st Bastoni 6: finale di gara attento con un bell’anticipo su Niang per farsi notare).

 

 

Hateboer 6: solita grande potenza, ma poca incisività nella prima frazione di gioco, prova qualche discesa e con Ansaldi il duello è interessante. Esce all’intervallo per Castagne, gara sufficiente. (1’st Castagne 7: entra benissimo in campo, al 19’st offre a Gosens la palla del 2-1 e al 27’ cerca pure il 3-1 con un colpo di testa dal cuore dell’area. Bravissimo).

de Roon 8,5: spettacolare inizio di gara, ruba palla a tutti quelli che gli capitano a tiro e anche se qualche intervento lo porta a rischiare il giallo, il suo apporto alla manovra è costante. Esce tra gli applausi di tutto lo stadio, prestazione mostruosa per quantità con ottima qualità.

Freuler 8: parte fortissimo, al 19’ sfiora il gol con un destro a fil di palo (assist di Barrow) e dopo un primo tempo da applausi fa esplodere il vecchio Comunale con il gol del vantaggio all’8’st su cross di Barrow (quinto in campionato). Certezza assoluta.

Gosens 8,5: ogni gara che passa il tedesco trova continuità e migliora le prestazioni, nel primo tempo si vede al cross in modo pericoloso e anche in fase di copertura è attentissimo. Nella ripresa segna da due passi il gol del 2-1, sulla sinistra è un portento e si regala pure un colpo di tacco per Gomez che svela sicurezza assoluta. Il migliore in campo.

 

 

Cristante 7,5: meno brillante di altre volte anche se il duello con Rincon è spesso tosto dal punto di vista agonistico, alla lunga è comunque autore di una bella prova perché non molla mai e riesce ad entrare in tutte le azioni più pericolose.

Barrow 8: centravanti puro, primo squillo al tiro al 29’ (destro a giro parato da Sirigu) e subito altra invenzione con il sinistro sul primo palo (31’) respinto da Sirigu. Al 37’ il suo sinistro è violento, ma Sirigu para ancora. Nella ripresa mette sulla testa di Freuler il pallone del vantaggio, gioca benissimo fino a quando al minuto 41’st Gasperini gli regala la standing-ovation. Bravo ragazzo, il futuro è tuo. (41’st Cornelius sv: entra e randella tutti quelli che gli capitano vicino).

Gomez 7,5: primo squillo all’11’ con il sinistro a pelo d’erba che sfiora il palo lontano, prova spesso la giocata decisiva e fino al riposo gli manca solo lo squillo finale. Al 19’st è lui ad avviare l’azione da cui nasce il 2-1, al 29’st su tacco di Gosens costringe Sirigu alla parata in tuffo e complessivamente il suo impatto sul match è ottimo.

 

 

All. Gasperini 9: cosa si può dire ad un tecnico che nonostante le assenze e una stagione lunghissima ha in mano la seconda qualificazione europea consecutiva con una squadra che gioca a memoria e che scopre pezzi buoni ad ogni partita che passa? Gestione del gruppo e delle partite semplicemente mostruosa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli