Il Papu fa festa con Perform ma intanto pensa all’Inter

Il Papu fa festa con Perform ma intanto pensa all’Inter
21 Ottobre 2016 ore 10:32

Tanta bella gente, molti compagni di squadra e una nuova location per il fitness e il benessere a Bergamo. Papu Gomez, leader atalantino con la maglia numero 10 sulle spalle e la fascia da capitano al braccio, ha inaugurato la sera di giovedì 20 ottobre Perform, lo Sport Medical Center di via Furietti 10 (zona Malpensata). A due passi dal centro, il fantasista italo-argentino ha ufficialmente aperto i battenti del nuovo club dedicato a chi vuole stare bene e che da una decina di giorni è a disposizione dei clienti.

 

papu-perform-2

 

Tappeto rosso all’ingresso e maglie di compagni e avversari alle pareti, oltre ad attrezzature in bella vista, ricco buffet con aperitivo e spazi aperti per gli ospiti in un continuo via vai di amici e curiosi che hanno iniziato a scoprire l’offerta di Perform. C’erano tutti gli amici e collaboratori del Papu in questa nuova avventura, la moglie Linda che ha curato la ristrutturazione e l’organizzazione degli spazi ma anche parecchi compagni di squadra e rappresentanti della società come l’amministratore delegato dell’Atalanta Luca Percassi e la moglie Cristina, l’ex bandiera Gian Paolo Bellini e il dottor Amadeo, più i componenti dello staff Vaccariello e Fumagalli.

Tra i compagni di Gomez da segnalare la presenza di Pinilla, Carmona, Toloi, Spinazzola, D’Alessandro, Bassi, Freuler, Dramè, Petagna e Cabezas e di Turchi, collaboratore di Gasperini. Degli ex compagni di Gomez c’erano Frezzolini e il difensore del Milan Gabriel Paletta, che a due giorni dalla super sfida con la Juventus non ha voluto mancare alla festa del numero 10 italo-argentino. Fotografi e stampa erano presenti in massa e prima di concedersi ai suoi ospiti Gomez ha parlato anche ai giornalisti (sono stati fatti collegamenti in diretta anche con Sky Sport) e in vista della sfida all’Inter di domenica il leader atalantino ha rilasciato queste dichiarazioni: «Abbiamo la grande possibilità di conquistare tre punti, siamo in un bellissimo momento e penso che per i nostri avversari sarà dura. Dovremo essere intensi, bravi a leggere con intelligenza la gara per continuare il momento positivo. All’inizio della stagione ci sono state delle difficoltà, con il lavoro ne siamo venuti fuori e ora siamo tutti molto positivi. Giochiamo senza paura, aggressivi e con la voglia di affrontare tutti a viso aperto. Avanti così».

4 foto Sfoglia la gallery

Il numero 10 atalantino indossa anche la fascia da capitano ma l’eredità di gente come Denis e Caniggia proprio non gli pesa: «Essere il capitano è una grande responsabilità, sono orgoglioso e non sento affatto il peso. Quando mi parlano di gente come Caniggia e Denis che qui hanno fatto la storia sono ancora più motivato, ora voglio lasciare io il segno. E l’apertura di Perform è un’altra dimostrazione di come io stia bene a Bergamo, volevamo già aprirla in Argentina una struttura così e l’abbiamo fatto qui ai piedi di Città Alta. Un sogno che si realizza».

La chiosa del fantasista sudamericano dal passaporto italiano è per i giovani: prima di passare ai microfoni di Sky per la diretta, Gomez dispensa elogi soprattutto per Petagna e Caldara: «Qualche ragazzo giocava con noi anche l’anno scorso, chi, come Petagna e Caldara, è invece arrivato in ritiro questa estate ho avuto modo di osservarlo e capire quanto vale. Quello che vedete in campo la domenica, noi lo conosciamo bene perché tutti i giorni in allenamento possiamo viverlo da vicino. Mi hanno veramente impressionato».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia