Il Papu fa festa con Perform ma intanto pensa all’Inter

Il Papu fa festa con Perform ma intanto pensa all’Inter
Atalanta 21 Ottobre 2016 ore 10:32

Tanta bella gente, molti compagni di squadra e una nuova location per il fitness e il benessere a Bergamo. Papu Gomez, leader atalantino con la maglia numero 10 sulle spalle e la fascia da capitano al braccio, ha inaugurato la sera di giovedì 20 ottobre Perform, lo Sport Medical Center di via Furietti 10 (zona Malpensata). A due passi dal centro, il fantasista italo-argentino ha ufficialmente aperto i battenti del nuovo club dedicato a chi vuole stare bene e che da una decina di giorni è a disposizione dei clienti.

 

papu-perform-2

 

Tappeto rosso all’ingresso e maglie di compagni e avversari alle pareti, oltre ad attrezzature in bella vista, ricco buffet con aperitivo e spazi aperti per gli ospiti in un continuo via vai di amici e curiosi che hanno iniziato a scoprire l’offerta di Perform. C’erano tutti gli amici e collaboratori del Papu in questa nuova avventura, la moglie Linda che ha curato la ristrutturazione e l’organizzazione degli spazi ma anche parecchi compagni di squadra e rappresentanti della società come l’amministratore delegato dell’Atalanta Luca Percassi e la moglie Cristina, l’ex bandiera Gian Paolo Bellini e il dottor Amadeo, più i componenti dello staff Vaccariello e Fumagalli.

Tra i compagni di Gomez da segnalare la presenza di Pinilla, Carmona, Toloi, Spinazzola, D’Alessandro, Bassi, Freuler, Dramè, Petagna e Cabezas e di Turchi, collaboratore di Gasperini. Degli ex compagni di Gomez c’erano Frezzolini e il difensore del Milan Gabriel Paletta, che a due giorni dalla super sfida con la Juventus non ha voluto mancare alla festa del numero 10 italo-argentino. Fotografi e stampa erano presenti in massa e prima di concedersi ai suoi ospiti Gomez ha parlato anche ai giornalisti (sono stati fatti collegamenti in diretta anche con Sky Sport) e in vista della sfida all’Inter di domenica il leader atalantino ha rilasciato queste dichiarazioni: «Abbiamo la grande possibilità di conquistare tre punti, siamo in un bellissimo momento e penso che per i nostri avversari sarà dura. Dovremo essere intensi, bravi a leggere con intelligenza la gara per continuare il momento positivo. All’inizio della stagione ci sono state delle difficoltà, con il lavoro ne siamo venuti fuori e ora siamo tutti molto positivi. Giochiamo senza paura, aggressivi e con la voglia di affrontare tutti a viso aperto. Avanti così».

4 foto Sfoglia la gallery

Il numero 10 atalantino indossa anche la fascia da capitano ma l’eredità di gente come Denis e Caniggia proprio non gli pesa: «Essere il capitano è una grande responsabilità, sono orgoglioso e non sento affatto il peso. Quando mi parlano di gente come Caniggia e Denis che qui hanno fatto la storia sono ancora più motivato, ora voglio lasciare io il segno. E l’apertura di Perform è un’altra dimostrazione di come io stia bene a Bergamo, volevamo già aprirla in Argentina una struttura così e l’abbiamo fatto qui ai piedi di Città Alta. Un sogno che si realizza».

La chiosa del fantasista sudamericano dal passaporto italiano è per i giovani: prima di passare ai microfoni di Sky per la diretta, Gomez dispensa elogi soprattutto per Petagna e Caldara: «Qualche ragazzo giocava con noi anche l’anno scorso, chi, come Petagna e Caldara, è invece arrivato in ritiro questa estate ho avuto modo di osservarlo e capire quanto vale. Quello che vedete in campo la domenica, noi lo conosciamo bene perché tutti i giorni in allenamento possiamo viverlo da vicino. Mi hanno veramente impressionato».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità