Atalanta
La novità tattica

Pasalic e Koopmeiners: il rifinitore che gioca da "falso nueve" è l'ultima trovata del Gasp

Nelle ultime due partite, il tecnico ha fatto scelte importanti in attacco, Muriel non è in forma, servivano alternative

Pasalic e Koopmeiners: il rifinitore che gioca da "falso nueve" è l'ultima trovata del Gasp
Atalanta 14 Febbraio 2022 ore 08:45

di Fabio Gennari

Forse se ne sono accorti in pochi, ma negli ultimi giorni Gasperini ha trovato una soluzione al problema centravanti. L'infortunio di Zapata è di domenica scorsa contro il Cagliari, per qualche giorno si è parlato della necessità di prendere uno svincolato e la pista non è da considerare del tutto tramontata, ma prima Pasalic (con la Fiorentina) e ieri sera Koopmeiners hanno dimostrato come esista una strada alternativa a Diego Costa o Pellè.

Il numero 7 olandese è un giocatore incredibile, unisce tecnica e resistenza fisica come pochissimi altri sanno fare e ormai Bergamo ha capito che il futuro nel cuore del centrocampo è suo. Il punto però è un altro e riguarda la scelta di Gasperini di farlo giocare alle spalle delle punte. Contro la Juventus erano Boga (altra prova molto positiva) e Muriel (il ragazzo non ha convinto) i giocatori più avanzati e la posizione di Koopmeiners è stata decisiva.

Bravo a inserirsi, geniale in diverse giocate verticali e instancabile sul piano fisico (ha corso 12,9 km, ovvero almeno uno in più di tutti i compagni), l'ex capitano dell'AZ Alkmaar è stato preziosissimo in entrambe le fasi ed è un peccato che non abbia avuto la palla buona per fare gol. Per la verità, sul sinistro strozzato di Boga al 66' è arrivato a un centimetro dalla deviazione vincente: sarebbe stato un gol importante per un ragazzo ormai entrato definitivamente nelle rotazioni dei titolarissimi.

La scelta di Gasperini, almeno fino a quando non tornerà disponibile Miranchuk la prossima settimana, lascia pensare all'utilizzo di uno tra Pasalic e Koopmeiners come rifinitore con compiti anche da falso centravanti, o comunque attaccante aggiunto. Il croato è più abile di testa e in zona gol, ma anche l'olandese si fa rispettare. C'è anche Pessina, ma per la "nuova" Atalanta il Campione d'Europa nerazzurro potrebbe tornare più utile in mezzo al campo per dare un po' di respiro a de Roon e Freuler.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter