Pasalic e Zapata i migliori Reca incerto (da rivedere)

Pasalic e Zapata i migliori Reca incerto (da rivedere)
Atalanta 16 Agosto 2018 ore 23:02

Tante buone prestazioni con Pasalic e Zapata che si stagliando all'orizzonte rispetto ai compagni e meritano la palma dei migliori in campo. L’Atalanta supera agevolmente anche al ritorno i modesti israeliani dell’Hapoel Haifa e porta a termine la missione qualificazione senza nessun tipo di intoppo. Unico insufficiente di serata è Reca, il polacco è da rivedere e non riesce mai a sprintare sulla fascia arrivando sul fondo.

 

 

Gollini 6,5: inoperoso per tutto il primo tempo, al primo di recupero della prima frazione vola a respingere un gran destro da fuori di Ginsari ed evita il vantaggio ospite. Secondo tempo senza alcun intervento da fare.

Mancini 6: buon primo tempo sulla fascia destra difensiva, controlla le operazioni senza affanno e porta al novantesimo una gara comunque positiva.

Djimsiti 6: sfiora la rete in un paio di circostanze sempre su assist di Gomez e sempre di testa, ma prima un po’ di imprecisione (18’) e poi l’ottima respinta di Setkus (54’) gli negano la gioia del gol. Gara positiva, forse l’ultima con la Dea?

Masiello 6,5: gioca dall’inizio e dalle sue parti non si passa, continua a gestire molto bene la partita anche nella ripresa. Solita garanzia.

 

 

Castagne 6,5: gioca da esterno di spinta, al 24’ trova la conclusione di testa a chiudere un cross di Freuler, ma Setkus fa buona guardia e respinge. Al 71’ è lui a mettere sulla testa di Zapata il pallone del vantaggio, gara positiva.

Pasalic 7: prima da titolare non alle spalle delle punte ma nella posizione di interno, la tecnica è sopraffina e, se riesce a trovare presto un po’ di ritmo, per la Dea può diventare una grande risorsa. Palla splendida per Castagne al 71’ da cui nasce il gol del vantaggio, giocatore di grande tecnica che può essere molto utile.

Freuler 6: un paio di lanci molto interessanti, per il resto contro i volenterosi israeliani controlla le operazioni senza grossi problemi e cerca di tenere buone geometrie senza perdere mai la bussola (77’ Valzania 6: buon finale di gara al servizio dei compagni).

Reca 5,5: esordio assoluto con l’Atalanta, parte un po’ timido e sbaglia qualche appoggio di troppo arrivando in fondo al primo tempo con tantissime ombre e poche luci.

 

 

 

Pessina 6: ancora schierato da vice Ilicic, al 22’ cerca il gol ma la difesa israeliana lo chiude in angolo. Tiene bene il campo fino alla fine, gara ancora positiva.

Zapata 7: al 30’ smarca in area Pessina con un grande filtrante, poco dopo in doppio passo danza sul pallone e guadagna una punizione dal limite. Al 71’ segna un gol da bomber vero su assist di Castagne, gara positiva in costante crescita. (86’ Cornelius 6,5: entra, lotta e alla prima occasione segna il gol del 2-0. Serata perfetta).

Gomez 6,5: primo squillo al 31’ con un destro a giro su punizione da antologia (fuori di un soffio), nella ripresa prova nuovamente a pungere dopo il gol del vantaggio di Zapata ed esce nel finale per Barrow lasciando comunque una buona impressione. (83’ Barrow sv)

All. Gasperini 7: vince ancora, regala minuti importanti a tanti giocatori e nel complesso la sua squadra risponde presente in una serata senza grandi stimoli di risultato ma con tanti tifosi pronti ad osannarlo e ad esaltare l’Atalanta.