Menu
Cerca
Le pagelle

Super Romero, Muriel imprendibile: sono loro i migliori. E Gollini resta a guardare

Grande prestazione dei centrali di difesa e dell'attaccante colombiano, molto bene anche Freuler in mezzo, con il portiere nerazzurro che esce senza voto

Super Romero, Muriel imprendibile: sono loro i migliori. E Gollini resta a guardare
Atalanta 12 Maggio 2021 ore 23:08

di Fabio Gennari

Muriel e Romero davanti a tutti, molto bene anche Freuler e Palomino dentro una partita di grande sostanza che regala tre punti importanti ai bergamaschi pur senza che si veda uno spettacolo travolgente.

Gollini sv: prende tanta acqua e poco altro. Si vede un paio di volte in uscita e nulla più. Serata di ordinaria amministrazione.

Hateboer 6: sono partite che lo aiutano a ritrovare la condizione, non è ancora al top ma ci sta arrivando. Partita generosa anche senza particolari squilli.

Romero 7,5: al 24’ salva su Barba il gol del possibile 1-1, nel primo tempo è praticamente perfetto e anche nella ripresa continua a giganteggiare. Più passano le partite e più cresce che è una meraviglia. Strepitoso.

Palomino 7: vicino a Romero forse diventa anche un po’ più facile, ha il grande merito di non perdere mai contatto con l’avversario e la partita. Piacevole conferma.

Gosens 6: gara senza infamia e senza lode, bravo a tenere la posizione ma quando gioca da esterno “basso” paga molto in propulsione offensiva. (59’ Djimsiti 6,5: tiene la posizione, sfiora un paio di volte il gol e ci mette quella garra che nel finale è importantissima)

Freuler 7: altra grande partita del motorino svizzero. Cuce e riparte, corre e difende, un piacere per gli occhi e per tutti gli amanti del bel calcio.

de Roon 6,5: come il gemello gioca una partita di grande sostanza, mezzo voto in meno per il giallo subito nella ripresa (evitabile), ma complessivamente è sempre una grande certezza.

Malinovskyi 6,5: altro assist al bacio per Muriel che sblocca il risultato (ottavo nelle ultime nove partite), per il resto non gli riescono altre magia, ma una serata “normale” si può tranquillamente concedere. (59’ Ilicic 6: cerca alcune giocate per i compagni, sfiora il gol nel finale: mezz’ora di qualità al servizio dei compagni)

Pessina 6: sfiora subito il vantaggio su assist di Muriel (7’), prestazione di sostanza pure senza altri grandi squilli. (59’ Pasalic 7: al primo pallone giocato insacca il 2-0 su assist di Zapata, si tratta di un gol pesante perché toglie ogni patema al finale di gara e cementa la vittoria nerazzurra)

Muriel 7,5: al 22’ segna il ventiduesimo gol in campionato su splendido assist di Malinovskyi, in avvio di ripresa prova una magia e un paio di progressioni senza fortuna ma si vede che ha una gran voglia di fare ancora gol. (67’ Miranchuk 7: avvia l’azione del 2-0, la impreziosisce con il velo per Pasalic, che poi insacca. Nel finale cerca fortuna con un paio di serpentine, entra molto bene)

Zapata 6,5: lotta come un leone, non è preciso ma nel momento in cui sembrava ormai stanchissimo, controlla un bel pallone di Miranchuk e poi manda in gol Pasalic per il 2-0. Giocata decisiva. (89’ Lammers sv)

All. Gasperini 7: la missione è quasi compiuta, i suoi ragazzi vincono anche controllando le sfide senza correre rischi e questo è un altro grande merito del tecnico. Avanti così, a Genova per riscrivere la storia.