Le super parate di Sportiello che sono valse ben otto punti

Le super parate di Sportiello che sono valse ben otto punti
05 Febbraio 2015 ore 11:27

Il successo ottenuto sul Cagliari domenica scorsa ormai è passato, l’Atalanta forte dei suoi 23 punti in classifica si prepara al ciclo di fuoco delle prossime quattro giornate. Domenica all’ora di pranzo si va a Firenze, il giorno dopo San Valentino si gioca a Bergamo con l’Inter, venerdì 20 febbraio si fa visita alla Juventus Campione d’Italia e il mese di febbraio si chiuderà con l’anticipo di sabato 28 (ore 18) contro la rivelazione del campionato, la Sampdoria.

Certamente sarà un mese di fuoco. Soprattutto per la difesa arrivano impegni decisamente probanti, ma c’è un ragazzo che lascia tanta tranquillità nel cuore di tutti i tifosi: Marco Sportiello. Il portiere numero 57 (classe 1992) è stato finora protagonista di una stagione importantissima,  e scorrendo le pagelle di tutti i media è molto facile trovarlo tra i migliori in campo. Ci siamo fatti una domanda: quanti punti hanno portato in dote alla Dea le parate del giovane portiere cresciuto nel vivaio?

 

S

 

 

Il risultato, numeri alla mano, è incredibile. Sportiello ha contribuito in modo determinante alla conquista di almeno 8 dei 23 punti che l’Atalanta ha in classifica. Abbiamo considerato tutte le gare del campionato, prendendo in esame le parate decisive (quelle che hanno salvato uno o più gol) delle gare in cui l’Atalanta ha conquistato punti: Sportiello ha fatto benissimo anche in alcune gare perse (ad esempio a Roma con la Lazio) ma, se non sono arrivati punti, il suo lavoro è servito solo per limitare il passivo. Dati alla mano, risulta evidente come l’impatto del ragazzo che ha tra le mani le sorti difensive sia enorme. Fondamentale.

Nessuno si deve montare la testa, la possibilità di sbagliare è dietro l’angolo e, per la verità, è anche successo che sia arrivata una sconfitta (quella di Genova con la Sampdoria) con un’azione da gol in cui Sportiello è parso un pò indeciso nell’uscita sull’avversario: la conta dei gol salvati, tuttavia, è ampiamente in positivo. L’Atalanta ha conquistato punti in 13 gare su 21, ben 7 di queste partite hanno visto lo zampino decisivo di Marco Sportiello. Analizziamole una per una e guardiamo con fiducia all’immediato futuro: le prestazioni e la continuità dell’estremo difensore nato a Milano e cresciuto a Bergamo sono una garanzia.

I Giornata, Atalanta  – Verona 0-0 – Nel primo pareggio della stagione contro la squadra di Mandorlini, l’esordio di Sportiello pochi giorni dopo la partenza di Consigli è da applausi. Il primo grande intervento arriva al 23’ sul destro a colpo sicuro di Jankovic, nel finale Gomez si presenta a tu per tu con l’estremo nerazzurro ma si lascia ipnotizzare (80’). Esordio con i fiocchi.

 

 

IX Giornata, Atalanta – Napoli 1-1 – Sicuramente la partita più incredibile giocata da Marco Sportiello in questa stagione. Nel primo tempo ci sono almeno 3 interventi importanti su Mertens (11’ e 43’) e su Hamsik (17’). La rete di Higuain che pareggia quella di Denis non gli lascia scampo, lui si vendica in pieno recupero prima con una respinta prodigiosa sul solito Mertens e poi con la parata sul rigore di Higuain all’ultimo respiro. Eroico.

 

 

X Giornata, Torino – Atalanta 0-0 – Dopo il pareggio strappato al Napoli, l’Atalanta scende in campo a Torino contro i granata e punta forte sul pareggio. Di grandi occasioni se ne vedono poche, Moretti nel primo tempo da due passi non trova la porta e, quando la Dea in contropiede sembrava poter colpire, ecco la punizione che porta Sportiello tra i migliori in campo. Punizione da fuori area al 93’, il granata Farnerud scaglia un gran tiro all’incrocio dei pali e Sportiello risponde da campione.

 

 

XIII Giornata, Empoli – Atalanta 0-0 – Al termine di una gara priva di grandi emozioni e condizionata dall’infortunio a Cristian Raimondi, l’Atalanta torna a Bergamo con un punto in classifica e il merito più grande è ancora una volta del giovane portiere. All’8 minuto, Verdi si incunea in area e da due passi spara un destro a colpo sicuro: Sportiello, cadendo all’indietro, mette la mano aperta sulla traiettoria e devia sul palo salvando un gol certo.

 

 

XVIII Giornata, Genoa – Atalanta 2-2 – Nella prima uscita del 2015, il giorno della Befana, l’Atalanta gioca a Genova contro il Grifone. Il doppio vantaggio illude i ragazzi di Colantuono, Gasperini riesce a sistemare le cose con le reti di Iago Falque e Matri, ma è in pieno recupero che Sportiello evita la beffa più atroce. Fetfazidis al 93’ carica il destro da fuori area, Sportiello si tuffa sulla sinistra e toglie dall’angolino un pallone che sembrava ormai destinato alla rete.

 

http://youtu.be/tgJdhhssisI

 

XIX Giornata, Atalanta – Chievo 1-1 – La partita contro i clivensi verrà ricordata per il secondo gol stagionale di Zappacosta in serie A ma, soprattutto, per la pessima direzione di gara di Peruzzo che nel finale della partita ha regalato la punizione dell’1-1 agli ospiti. Uno degli uomini decisivi è però ancora una volta Sportiello che, dopo una manciata di minuti (9 per la precisione), respinge la conclusione a colpo sicuro di Schelotto da due passi.

 

 

XXII Giornata, Atalanta – Cagliari 2-1 – Poco dopo il vantaggio firmato Biava, il Cagliari arriva in modo molto pericoloso in area di rigore. Longo, giovane attaccante di scuola Inter, si gira molto bene dentro l’area piccola e la sua conclusione a colpo sicuro sembra vincente: Marco Sportiello respinge alla grande e il vantaggio resiste. Un secondo intervento su Donsah è molto importante, Dessena segna il pari sulla sfortunata deviazione di Del Grosso e nel finale Pinilla regala 3 punti d’oro.

 

http://youtu.be/P-M6AKrb3V0

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia