La proposta

Serie A in chiaro, positivo l’incontro di Spadafora con Sky. Si parte con Atalanta-Sassuolo?

I primi 90 minuti in chiaro del campionato post Covid-19 potrebbero essere quelli contro i neroverdi. Ci sono almeno tre buone ragioni

Serie A in chiaro, positivo l’incontro di Spadafora con Sky. Si parte con Atalanta-Sassuolo?
11 Giugno 2020 ore 09:00

di Fabio Gennari

Se ne parla da settimane, l’idea nasce dalla volontà di limitare gli assembramenti in bar e locali che danno in diretta tutto il calcio, e il più convinto pare proprio essere il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora. Ieri (10 giugno) è andato in scena un incontro, definito positivo da fonti vicine al Ministero, con Sky che detiene il pacchetto più completo dei diritti pay-tv. La volontà di trasmettere il calcio in chiaro passa dalla necessità di un decreto che sospenda la Legge Melandri, probabile arrivi un accordo per qualche partita e la grande curiosità è su quale potrebbe essere la prima.

Per ora non ci sono spifferi o indicazioni ma nulla esclude che possa essere Atalanta-Sassuolo, almeno per tre motivi. Punto primo: l’Inter, squadra certamente con più seguito e che quindi sarebbe un “prodotto” di più largo consumo, verrà già mandata in diretta in chiaro dalla Rai nella semifinale di Coppa Italia di sabato sera a Napoli. Punto secondo: scegliere Bergamo e l’Atalanta avrebbe un significato speciale per una terra tanto martoriata dal Covid-19. Punto terzo: mostrare a tutti la squadra che segna di più e regala spettacolo potrebbe essere una scelta intelligente anche per i telespettatori.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia