Con Maxi e Papu si va lontano Ma sotto il 6,5 non c’è nessuno

Con Maxi e Papu si va lontano Ma sotto il 6,5 non c’è nessuno
24 Settembre 2015 ore 23:47

Buonissima prestazione di squadra con un paio di elementi assolutamente sopra la media. E Reja che, questa volta, è bravissimo a preparare e gestire molto bene le sue scelte. Guidati da Paletta e Gomez in forma strepitosa, l’Atalanta batte meritatamente l’Empoli e conquista una bella vittoria. Tra i nerazzurri, nessuno sotto il 6,5: voti importanti per una prestazione gagliarda e autoritaria che viene premiata dal risultato.

Sportiello 7: primo tempo da spettatore assoluto, deve intervenire alla grande su Saponara al 75′ e la parata è fondamentale. A conferma che l’Atalanta ha un grande portiere: quelli bravi fanno una sola parata, ma decisiva.

Masiello 7: inizia con qualche sbavatura, negli appoggi non è sempre preciso ma ha un grande senso della posizione e si muove bene. Al 63’ salva su Saponara alla grande con una diagonale da manuale, nell’occasione si fa anche male (distorsione al ginocchio) e deve lasciare il posto a Bellini. (65’ Bellini 6,5: entra nel momento peggiore e non perde mai la bussola. Fino alla fine, è bravo a restare in partita e a combattere).

Toloi 7,5: gol a parte, gioca un grande primo tempo a fianco di Paletta dimostrando tutte le sue doti. Si perde un paio di volte Maccarone ma è una questione di attenzione, quando mette il suo piede destro fa spesso la cosa migliore. Nel finale va un po’ in affanno, all’85’ rischia tantissimo per un corpo a corpo con Pucciarelli su cui poteva anche starci il calcio di rigore. Esce esausto per Stendardo. Grande partita. (87’ Stendardo: sv)

Paletta 8,5: inizia con un disimpegno di tacco da urlo, si ripete al 13’ facendo ripartire l’azione nella posizione da terzino e nel complesso conferma per tutto il primo tempo le ottime cose fatte vedere contro il Verona. Nella ripresa continua a dirigere la difesa nemmeno fosse il maestro Muti con una delle migliori orchestre. Lo vedremo fino a giugno, ma mettetevi comodi: questo è uno dei migliori difensori centrali che l’Atalanta poteva prendere.

Dramè 6,5: non è preciso, non è tecnicamente di alto livello eppure è sempre incredibilmente efficace. Fino alla fine mette corsa e cuore, rischia di segnare con una sassata incredibile e chiude con ancora qualche goccia di fatica da spendere. Uno così è sempre meglio averlo a disposizione.

Grassi 6,5: altro giro, altra bella conferma. Gioca con grande personalità, si prende qualche rischio al tiro e in fase di passaggio ma soprattutto corre per tutto il campo senza alcuna remora. E’ bravo, pian piano sta aumentando il minutaggio e l’esperienza in Serie A, e questo è un grande merito di Reja. (58’ Migliaccio 7: entra e c’è da combattere come interno. Quindi? Nessun problema, giulione c’è)

De Roon 7,5: gli tocca Saponara che è in un periodo clamoroso dal punto di vista del rendimento, lo rincorre ovunque e alla fine all’avversario concede solo un’occasione che viene stoppata da Sportiello. Per il resto, torna sui livelli migliori.

Kurtic 6,5: primo tempo con il solito problema, gli manca tanto così per la giocata decisiva. Ma alla fine la sua gara è molto positiva perché ci mette una quantità enorme fino alla fine.

Moralez 7,5: seconda volta da capitano, come al solito si muove ovunque ci sia bisogno di fare calcio e anche se non doveva giocare è bravo a reggere fino al triplice fischio finale. Sulla scorta dell’ultima gara, dall’85’ alla fine si preoccupa solamente di tenere palla e di prendere punizioni. Missione compiuta.

Pinilla 7: apre la gara con qualche bella sponda, al 23’ prova una rovesciata impossibile ma nel complesso è bravo a fare reparto da solo costruendosi anche qualche occasione e agendo senza alcuna paura. Unico appunto? Il cartellino giallo. Così non se ne devono prender più!

Gomez 8,5: ancora una volta tra i migliori lì davanti, destra o sinistra non fa differenza e quello che colpisce di più è la sua capacità di cercare sempre il pallone per costruire qualcosa. Fino alla fine, contro ogni avversario, punta e riesce nel dribbling. Insieme a Paletta è il migliore in campo, se continua così l’Atalanta non può che beneficiarne.

All. Reja 7,5: fino al pomeriggio inoltrato la squadra non ha conosciuto la formazione, segno evidente di come ha voluto ponderare ogni cosa nel miglior modo possibile. Non c’è Carmona? Gioca Grassi. Toloi sta bene? Dentro subito. Uomini a parte, vince la partita sul piano della prestazione contro una compagine che gioca normalmente bene su ogni campo.

Empoli: Skorupski 6; Zambelli 6, Tonelli 6, Costa 6, Rui 6; Paredes 6,5, Ronaldo 5 (46’ Dioussé 5,5), Croce 6; Saponara 6,5; Maccarone 4,5 (78’ Pucciarelli 5,5), Piu 5,5 (46’ Livaja 5). All. Gianpaolo 5

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia