I premi

Ancora prima di cominciare, la Dea ha già un tesoretto Champions: incassati 20 milioni

La partecipazione alla più importante competizione continentale offre anche molti vantaggi di cassa. Ecco quelli della Dea

Ancora prima di cominciare, la Dea ha già un tesoretto Champions: incassati 20 milioni
20 Ottobre 2020 ore 09:23

di Fabio Gennari

Ancor prima di cominciare, l’avventura dell’Atalanta in Champions League fa segnare numeri da record. La società orobica, per il solo fatto di essersi qualificata ai gironi dalla terza fascia, incasserà dalla federazione continentale più di 20 milioni di euro: circa 15 arriveranno per l’accesso al tabellone principale, mentre 5 milioni sono il risultato di un calcolo legato al ranking Uefa della Dea rispetto alle concorrenti.

A questa cifra, la squadra di Gasperini spera di aggiungere cammin facendo altri bonus importanti. Senza correre troppo, possiamo dire che ogni punto vale circa novecentomila euro ed è chiaro che quanto più ci si avvicinerà a quota 10 milioni tanto più sarà probabile la qualificazione agli ottavi di finale. A queste voci va aggiunto il “Market Pool” (diritti economici della competizione), anche se quest’anno non sarà possibile puntare sugli incassi al botteghino: le gare a porte chiuse sono una vera tristezza.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia