Toloi e Masiello sugli scudi con grandi applausi per tutti

Toloi e Masiello sugli scudi con grandi applausi per tutti
13 Maggio 2017 ore 23:53

Ottima difesa, grande spirito di abnegazione e una voglia totale di conquistare la qualificazione all’Europa. La missione è compiuta, la grande gioia è strozzata in gola dal gol di Deulofeu nel finale ma le prestazioni dei singoli (nessuno escluso) sono state assolutamente all’altezza della situazione. Soprattutto i difensori, con Toloi e Masiello sugli scudi, hanno disputato una prestazione di ottimo livello contro una formazione in netta difficoltà che, comunque, è sempre il Milan.

Berisha 6,5: primo mezzo intervento su un tiro cross di Deulofeu al 33’, fino all’83’ è quasi spettatore e ci pensa Lapadula a fargli sporcare i guantoni con un sinistro in corsa. Sfortunato in occasione del pareggio di Deulofeu perché la deviazione di Masiello lo mette fuori causa.

Toloi 7,5: primo tempo semplicemente strepitoso a chiudere tutte le linee di passaggio su Deulofeu. Anche nella ripresa è bravissimo sia in copertura che in fase di spinta. Si conferma uno dei migliori del pacchetto arretrato.

Caldara 7: altro giro, altra prestazione da applausi. Fino al riposo non sbaglia nulla e rischia pure di fare gol (fallo da rigore al 41’?). Come Toloi anche lui si spinge avanti cercando fortuna e alla fine è bravo a concedere poco o nulla agli avversari.

Masiello 7,5: primo tempo spettacolare, ripresa se possibile ancora migliore e complessivamente una gara da applausi sporcata solo dalla deviazione (sfortunata e decisiva) sul destro di Deulofeu che insacca l’1-1.

 

 

Conti 7,5: gioca un ottimo primo tempo e lo chiude con una zampata da attaccante vero a due passi da Donnarumma che manda in paradiso tutto lo stadio (ottavo gol stagionale). Nella ripresa è meno spumeggiante in fase di spinta ma fino alla fine è comunque sul pezzo.

Freuler 7: la palla in verticale per Spinazzola da cui nasce il gol del vantaggio merita applausi a scena aperta, tutto il resto del match lo passa a far legna in mezzo al campo giocando ancora una volta una partita impeccabile. Rivelazione assoluta del campionato.

Kessiè 6,5: torna dal primo minuto dopo alcuni problemi al perone, primo tempo tranquillo e ripresa con più spinta che al 66’ lo vede protagonista: sassata di destro messo in angolo con una mano dal portiere rossonero.

Spinazzola 6,5: sulla sinistra è un ossesso, sua la penetrazione che Donnarumma non trattiene e Conti scarica in gol. Nella ripresa gioca ancora a fiammate e si conferma sui livelli conosciuti anche se non trova più il pertugio vincente.

 

 

Cristante 7: altra partita da applausi. Palla con il contagiri per Gomez in chiusura di tempo, al 49’ costringe Donnarumma alla parata in angolo e complessivamente è attento in fase di spinta e preciso in copertura. Sempre più sicuro. (84’ Hateboer sv)

Petagna 6.5: primo squillo al 16’ con un destro da buona posizione sul fondo, gioca una partita di grande sacrificio ed anche se calcia poco in porta i suoi movimenti e le sue sponde sono preziose e molto utili. (71’ Kurtic 6,5: buona prestazione in fase di contenimento nella parte finale di gara, dalla sua parta il Milan combina pochissim).

Gomez 7: è sempre il più pericoloso di tutti e gioca costantemente in proiezione offensiva, al 44’ fallisce davanti a Donnarumma il gol del vantaggio ma ha il grande merito di fare sempre la cosa giusta nel momento giusto. (90’ Paloschi sv)

All. Gasperini 7,5: riporta l’Atalanta in Europa dopo tantissimo tempo e con pieno merito, la gioia della vittoria resta strozzata in gola ma il punto è strameritato e casuale per come il Milan lo ha strappato. Non importa, mister, è tutto tremendamente bellissimo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia