Atalanta
Week-end di stacco

Tre giorni di riposo, l'Atalanta riprenderà martedì: gli occhi saranno tutti su Zapata

I lavori ripartiranno la prossima settimana, ci si attende a breve il ritorno a pieno regime del numero 91 colombiano

Tre giorni di riposo, l'Atalanta riprenderà martedì: gli occhi saranno tutti su Zapata
Atalanta 24 Settembre 2022 ore 09:10

di Fabio Gennari

Dopo la seduta di allenamento mattutina di venerdì al Centro Bortolotti di Zingonia, Gian Piero Gasperini ha ordinato il rompete le righe fino a martedì pomeriggio. I bergamaschi torneranno ad allenarsi dopo tre giorni pieni di riposo (sabato, domenica e lunedì) in cui ai giocatori che non sono coinvolti nelle partite delle varie nazionali (davvero pochissimi) non sarà richiesto nessun particolare surplus di lavoro. Troppo ridotta la pattuglia di elementi della prima squadra per pensare di organizzare anche solo un'amichevole, meglio staccare la spina in vista delle altre 8 gare di Serie A che condurrando la Dea alla sosta per il Mondiale di metà novembre.

Gli occhi di tutti, oltre che per i giocatori di rientro dalle Nazionali, saranno per il centravanti colombiano Zapata. Il numero 91 di Gasperini ha continuato in settimana con un lavoro differenziato, tutto è andato avanti secondo i programmi e ora ci si attende un'accelerazione in vista della sfida contro la Fiorentina (biglietti in vendita da ieri, si parla già di grande risposta da parte dei tifosi) in modo da averlo a disposizione per continuare a sognare nei quartieri alti della classifica. Duvan Zapata, dal punto di vista muscolare, è reduce da alcune stagioni zeppe di problemi ma ha una gran voglia di tornare protagonista.

Oltre al colombiano, la prossima settimana ci saranno anche le condizioni di Zortea e Zappacosta da monitorare e per entrambi ci potrebbe essere il rientro in gruppo già a partire da inizio settimana con l'obiettivo di tornare convocabili per la sfida di domenica prossima contro la Fiorentina. Lo stesso Gasperini, parlando dei loro acciacchi alla vigilia della partita di Roma, aveva fatto intendere che le situazioni relative ai due giocatori erano da tenere sotto controllo in quanto non si trattava di problemi particolarmente preoccupanti.

Seguici sui nostri canali