doccia fredda

Valencia-Atalanta a porte chiuse: questa l’indicazione del ministro della Salute spagnolo

Valencia-Atalanta a porte chiuse: questa l’indicazione del ministro della Salute spagnolo
03 Marzo 2020 ore 18:16

Prima un barlume di speranza con la notizia dell’ok alla trasferta a Valencia del pubblico dell’Olimpia Milano Basket per la partita del 5 marzo, poi la doccia fredda: nel pomeriggio di martedì 3 marzo, il ministro della Salute spagnolo, Salvador Illa, ha consigliato che le partite Valencia-Atalanta di Champions e Getafe-Inter di Europa League, in programma rispettivamente martedì 10 e giovedì 12 marzo, siano giocate a porte chiuse.

La notizia è stata data durante una conferenza stampa incentrata proprio sul tema Coronavirus ed è stata riportata dal giornale El Mundo. Illa ha aggiunto che il problema è strettamente legato a queste due partite, dato che porterebbero in territorio spagnolo un gran numero di tifosi da «aree considerate a rischio», mentre le sfide tra formazioni spagnole, e dunque legate a campionato e coppe nazionali, non necessiterebbero di alcuna misura preventiva. Se la misura dovesse essere confermata e ufficializzata, sarebbe una vera doccia fredda per gli oltre 2.300 tifosi nerazzurri che hanno già il biglietto in mano.

Del resto, nelle ultime ore in Spagna il contagio di Coronavirus si sta allargando a macchia d’olio. Nelle ultime ore, un secondo caso in Asturia ha portato a 151 i pazienti risultati positivi, di cui sette ricoverati in terapia intensiva. La maggior parte di questi casi avrebbe avuto contatti con zone del mondo (Italia compresa) ritenute a rischio e soltanto 14, invece, sarebbero sotto indagine perché di origini ancora non chiare.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia